Comoli Ferrari, aperta “it’s Elettrica” e annunciata la nascita di una Fondazione

Inaugurato ieri a Milano il nuovo progetto fortemente voluto dall'azienda novarese come modello completamente innovativo nell'ambito del futuro dell'impiantistica. L'ad Paolo Ferrari: «Ci siamo presi l’onere e l’onore di fare da apripista. Una direzione entro la quale non si potrà più tornare indietro». Sul portale dedicato le modalità per partecipare all'evento sino a sabato

Taglio del nastro, nel primo pomeriggio di ieri, mercoledì 19 ottobre, al MiCo di Milano per “it’s Elettrica Lab 2022”, il più grande evento sul futuro dell’impiantistica fortemente voluto e preparato nei minimi dettagli nel corso degli ultimi mesi dalla Comoli Ferrari. Un nuovo modello strategico di business che, nelle intenzioni dell’azienda novarese, vuole essere innovativo, collocando al centro l’individuo e le sue necessità, offrendo agli interlocutori tutti gli strumenti utili per avere successo.


Emozionato ma decisamente soddisfatto l’ad Paolo Ferrari nel vedere concretizzato questo progetto: «Ci siamo presi carico l’onere e l’onore – ha detto – di fare da apripista verso una direzione entro la quale a breve non si potrà più tornare indietro. Noi investiamo sul valore, andando oltre la logica del prezzo. Un lavoro dedicato a tutti gli operatori del settore attraverso formazione e sviluppando soluzioni concrete che possano supportare l’interlocutore finale oltre la scelta del materiale tecnico».


Un sogno, forse, ma divenuto realtà nei 16 mila metri quadrati allestiti sino a sabato 22 ottobre presso l’area congressi più grande d’Europa, l’Allianz MiCo del capoluogo lombardo. Uno spazio, ha voluto aggiungere ancora Ferrari, «non riempito di prodotti (da qui una sorta di rinuncia a quella che una volta era stata una “fiera”, ndr), ma di valore umano, rappresentato da professionisti di alto livello tra fornitori, relatori, specialisti dell’impiantistica, al servizio di chiunque voglia dare qualità alla propria professione».


In sede di presentazione era stata utilizzata la parola “rivoluzione” e per Paolo Ferrari «se si può definire rivoluzionario lavorare nella direzione in cui un percorso di questo tipo possa arrivare ad arricchire tutta quanta la filiera, moltiplicando le opportunità, allora sì, la stiamo facendo».


L’evento di ieri è stata anche l’occasione per annunciare un altro progetto del gruppo, la nascita della Fondazione Comoli Ferrari. Il nuovo ente sarà guidato da Anastasia Ferrari: «Anche questa era un’idea che avevamo a cuore da tempo. Questo per dare forza anche al nostro ruolo sociale, con un concetto di inclusività. Siamo stati sempre l’azienda del “crescere, sempre e comunque” e la Fondazione rappresenta una parte della nostra crescita interna, seguendo una serie di iniziative come quella pilota “Il nido che vorrei” avviata insieme al Comune di Novara».


Tornando a “it’s Elettrica”, tutte le ulteriori informazioni per iscriversi in maniera del tutto gratuita e partecipare alle centinaia di eventi previsti, sono disponibili sul sito www.itselettrica,it.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni