Visibile anche dalla sponda piemontese del Verbano l’incendio di Angera

Vigili del fuoco in azione dal pomeriggio di ieri per domare le fiamme divampate tra i boschi della collina di San Quirico. La raccomandazione di evitare grigliate in luoghi non sicuri il giorno di Pasquetta

Stanno continuando dal pomeriggio di ieri, venerdì 16 aprile, da parte dei Vigili del fuoco le operazioni spegnimento dell’incendio divampato nei boschi della Collina di San Quirico, tra Angera e Ranco, conosciute località situate sulla sponda lombarda del lago Maggiore. Sul posto anche operatori della Protezione civile ma anche volontari accorsi da tutta la provincia di Varese e non solo. Sul luogo sono entrati in azione anche elicotteri e “canadair” che con il loro supporto dal cielo stanno affiancando le varie squadre che stanno lavorando allo spegnimento dei roghi a terre.
Il fronte del fuoco, veramente imponente, è stato perfettamente visibile anche lungo tutta la nostra sponda del Verbano, da Arona sino a Verbania. Nella foto, quanto ha postato ieri sera sul suo profilo di un social il sindaco di Lesa Luca Bona, con il fumo che si alzava nell’oscurità del cielo in grado di colorare la luna di arancione, creando un effetto spettacolare quanto terrificante.


Anche i residenti delle zone lacustre del Vco si sono svegliati questa mattina al rombo dei mezzi aerei di pronto intervento. Aib – Antincendio boschivo e diverse autorità non hanno lesinato le raccomandazioni a tutti di evitare assolutamente, nel giorno di Pasquetta, l’accensione di fuochi e di effettuare grigliate in luoghi non sicuri.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL