Vaccini, l’ospedale Maggiore a supporto dell’hub vaccinale allo Sporting

Il personale si affiancherà a quello dell'Asl anche al Borsa. Intanto Cirio annuncia 50 mila somministrazioni al giorno

Vaccini, l’ospedale Maggiore a supporto dell’hub vaccinale allo Sporting. Da lunedì 3 gennaio l’lospedale aprirà due linee vaccinali (che diventeranno quattro entro una settimana) al palazzetto del Terdoppio, spazio messo a disposizione dal Comune: verrà utilizzato proprio personale medico, infermieristico e amministrativo e verrà attività una collaborazione con l’Università del Piemonte orientale per altro personale. Complessivamente, l’Aou metterà a disposizione una ventina di elementi.

Da giovedì 30 dicembre, invece, a domenica 2 gennaio il personale medico dell’ospedale collaborerà con l’Asl in due linee vaccinali al Borsa.

Continua, inoltre, l’impegno intra-ospedaliero per quanto iguarda i soggetti fragili, sia adulti che pediatrici, e l’attività con gli anticorpi monoclonali (nei casi previsti dall’Aifa e dopo valutazione specialistica) nell’ambulatorio di malattie infettive.

Intanto il presidente Alberto Cirio, in occasione della visita del generale Figliuolo, ha annunciato che «dal 3 gennaio il Piemonte porterà la media giornaliera dei vaccini dagli attuali 35 mila a 50 mila in modo da convocare ogni cittadino prima della scadenza del proprio Green pass, che in base alle nuove disposizioni nazionali dal 1 febbraio passerà da 9 a 6 mesi. In tutto sono circa 1.350.000 i vaccini che il Piemonte somministrerà da qui a fine gennaio: quasi 1,1 milioni di terze dosi e altre 200 mila tra prime e seconde dosi».

La Regione ha poi autorizzato per questo periodo di festività la possibilità di aperture straordinarie per le farmacie del territorio, in deroga ai turni già previsti, per potenziare e dare continuità all’esecuzione dei tamponi e dei vaccini.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL