Tarig, stop al versamento per tutto il 2021

Tassa rifiuti giornaliera per le imprese di pubblico esercizio è stata sospesa dalla giunta e il provvedimento dovrà ora essere approvato dal consiglio comunale

Fino al 31 dicembre 2021 sarà sospeso il versamento della Tassa rifiuti giornaliera per le imprese di pubblico esercizio. E’ quanto ha deliberato la Giunta comunale nell’ultima seduta, deliberazione che dovrà essere approvata dal Consiglio comunale.

«La Tarig – spiega l’assessore al Bilancio Silvana Moscatelli – è la tassa rifiuti calcolata giornalmente ed applicata ai dehors. In regime ordinario, ovviamente, si tratta di un’imposta che il Comune acquisisce dagli esercizi quali bar, ristoranti e altri locali che hanno chiesto ed ottenuto l’allestimento di un dehor. In tale contesto, a seguito dell’emergenza sanitaria, parallelamente alla riapertura delle varie attività, abbiamo innanzitutto favorito l’ampliamento dei dehors in modo che potessero ospitare i propri clienti nel rispetto delle misure di sicurezza. Allo stesso tempo, avevamo sospeso il pagamento della Tarig per gli stessi esercenti, provvedimento scaduto il 30 giugno ma che abbiamo deciso di prorogare fino al 31 dicembre. Questo per agevolare quanto più possibile la ripresa dell’attività degli esercizi pubblici dopo le pesanti chiusure e restrizioni che duramente colpito anche il nostro territorio».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni