Stalking nei confronti di una barista, divieto di avvicinamento per un 52enne novarese

Nei confronti dell'uomo è scattata la misura eseguita dalla Polizia di Stato

Si era invaghito di una giovane barista di Novara tanto da importunarla quotidianamente con atteggiamenti ossessivi e sostare per ore all’interno del locale. È stata la stessa vittima a sporgere denuncia nei confronti di 52enne novarese verso il quale è scattata l’applicazione della misura del divieto di avvicinamento.

Il provvedimento, emesso dal tribunale di Novara, è stato eseguito lo scorso 20 novembre dalla Polizia di Stato al termine di attività investigative delegate dalla Procura della Repubblica. L’uomo è ritenuto responsabile del reato di atti persecutori nei confronti di una dipendente di una attività commerciale del capoluogo.

I fatti risalgono in un periodo compreso tra luglio e ottobre di quest’anno: il 52enne, con condotte reiterate e con cadenza pressochè quotidiana, si recava all’interno dell’attività commerciale permanendovi per diverse ore, circostanze in cui, tra le altre cose, assumeva un atteggiamento ossessivo e invadente nei confronti della donna costretta ad alterare le proprie abitudini di vita.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni

Stalking nei confronti di una barista, divieto di avvicinamento per un 52enne novarese