Spedizioni Gls: attenzione alla truffa via sms

E' successo anche a una novarese, Gls mette in guardia i clienti

“Il tuo pacco è stato trattenuto presso il nostro centro di spedizione. Si prega di seguire le istruzioni qui…”. Recita così il messaggio che potrebbe arrivare sul proprio cellulare dopo aver concluso un ordine con spedizione Gls. E’ successo nei giorni scorsi a una novarese: eseguito l’ordine, il giorno dopo è arrivata la richiesta di un ulteriore pagamento per poter consentire al pacco di proseguire il percorso. E’ la stessa Gls, sul proprio sito, a mettere in guardia tutti i clienti.

“Si sono verificati tentativi di frode con l’uso non autorizzato del marchio Gls, ricorrendo a comunicazioni via SMS che sembrano provenire dalla nostra azienda. I messaggi in questione, apparentemente inviati da un account GLS, invitano gli utenti a cliccare su un link fittizio e fanno riferimento a consegne in giacenza con necessità di pagamento”. E poi la precisazione: “Ricordiamo che Gls non invia email o sms con richiesta di pagamenti attraverso link che puntano a siti online. Invitiamo pertanto i nostri clienti e destinatari a non rilasciare e comunicare dati personali o bancari”.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *