Spaccio nei boschi di Gozzano, scoperto un giro d’affari per 200 mila euro

Nove misure cautelari, di cui quattro in carcere, tre con l’obbligo di dimora e relativa presentazione quotidiana alla Polizia giudiziaria e due con il divieto di dimora in Novara e provincia, diciotto gli indagati complessivi

Nove misure cautelari, di cui quattro in carcere, tre con l’obbligo di dimora e relativa presentazione quotidiana alla Polizia giudiziaria e due con il divieto di dimora in Novara e provincia, diciotto gli
indagati complessivi. È questo il bilancio dell’imponente operazione portata a termine dai Carabinieri di Arona e coordinata dalla dalla Procura della Repubblica di Novara che ha permesso di individuare gli appartenenti a un gruppo organizzato dedito al traffico di sostanze stupefacenti nei boschi di Gozzano con un giro d’affari da 200 mila euro.

L’attività è stata realizzata attraverso numerosi servizi di polizia giudiziaria consistiti in appostamenti, recuperi di sostanze stupefacenti appena acquistate da acquirenti, analisi di tabulati telefonici, con successive escussioni dei soggetti fermati in qualità di acquirenti di droga. La complessa e accurata attività d’indagine ha permesso di documentare e poi contestare agli indagati cessioni di cocaina per un peso pari a oltre 2 chili, di eroina per un peso pari a oltre 5 chili e oltre 2 chili di hashish.

Ad oggi i soggetti fermati risultano essere complessivamente cinque con il fermo di sabato u.s. a
Vigevano da parte del Locale Nucleo Operativo e Radiomobile Carabinieri, mentre gli altri quattro
risultano ancora da catturare.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Sezioni