Risse e alcolici a minori: il questore chiude locale di via XX Settembre

Si tratta del Vintage Italian Portico monitorato da tempo dalle forze dell'ordine

Risse, aggressioni, lancio di bottiglie di vetro in strada, vendita di alcolici a minori, violazione delle norme sul distanziamento. Sono queste le motivazioni che hanno portato il questore di Novara a chiudere per il venti giorni il Vintage Italian Portico di XX Settembre. Il locale era tenuto sotto stretta soverglianza da parte delle forze dell’ordine dopo essere stato, nei mesi estivi, teatro di numerose aggressioni fociate in lesioni personali anche gravi con il coinvolgimento di ragazzi di giovane età. In un caso, addirittura un giovane ha riportato la frattura del setto nasale con prognosi di 20 giorni.

Nella serata di venerdì 24 settembre, invece, poco prima di mezzanotte, gli agenti della Polizia di Stato di Novara, coadiuvati dagli equipaggi della Polizia Locale, hanno notato che presso il locale erano seduti nel dehor numerosi giovani, visibilmente minori, a cui venivano serviti alcolici. Dopo un controllo, è stato accertato che alcuni dei ragazzi erano addirittura minori di 14 anni e per questo fatto il il titolare, assente nel corso del controllo, è stato denunciato e sanzionato per circa 2000 euro. Inoltre è stato accertato che tutti gli impiegati non erano assunti regolarmente, prestando la loro opera al di fuori di un contratto lavorativo.

Il locale è stato immediatamente chiuso ma la sera successiva, il 25, si sono verificate altre risse all’esterno del locale con lancio di bottiglie, sedie e tavolini con l’intervento sul posto di numerose pattuglie della Polizia e dei Carabinieri, a seguito di numerose telefonate al 112. Inoltre è statp verificato che gli avventoari non rispettavano le prescrizioni riguardanti la distanza e l’uso delle mascherine accalcandosi sia sul marciapiede che sulla careggiata intralciando anche la viabilità sia pedonale e veicolare.

Sono in corso di definizione le sanzioni che verranno irrogate nei confronti del titolare della licenza e sono state avviate le interlocuzioni con l’amministrazione comunale.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni