Rapina in baluardo Partigiani: arrestata nella notte anche la seconda donna

Gli agenti della Squadra Mobile hanno fatto scattare le manette ai polsi alla complice della presunta responsabile del fatto avvenuto nei giorni scorsi ai danni di una coppia novarese

E’ finita in manette nella notte scorsa, fra venerdì 2 e sabato 3 dicembre, anche la seconda donna – classe 1987 – ritenuta complice della presunta responsabile di una rapina impropria avvenuta nei giorni scorsi ai danni di una coppia di novaresi. A procedere all’arresto, dando esecuzione a una misura cautelare in carcere disposta dall’autorità giudiziaria, sono stati gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Novara.


I fatti erano avvenuti nella mattinata di martedì 30 novembre, quando i poliziotti erano intervenuti in seguito alla segnalazione di una colluttazione in corso nel cortile di uno stabile di baluardo Partigiani. Secondo quando si è potuto ricostruire, le due donne avevano citofonato a casa di una coppia. Il marito, pensando si trattasse di un paco postale, era sceso, imbattendosi in una delle due malviventi. Mentre una riusciva a distrarlo, la seconda saliva nell’abitazione, per poi essere sorpresa dalla moglie. Smascherate dalla coppia, una delle due – classe 1966 – veniva bloccata e poi arrestata dai poliziotti nel frattempo intervenuti, mentre la seconda riusciva a far perdere le sue tracce, portando con sé qualche prezioso.


I successivi accertamenti condotti dall’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico permettevano in ogni caso di individuarla grazie ai numerosi controlli eseguiti sul territorio e i precedenti di polizia e penali. Entrambe dovranno ora rispondere di rapina impropria in concorso.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni