Profondo cordoglio per la scomparsa di Franca Guglianetti Allegra

Profondo cordoglio in città e non solo per la notizia della scomparsa di Franca Guglianetti Allegra, spentasi nella tarda mattinata di oggi, lunedì 5 ottobre, all’Ospedale Maggiore. Nata nel 1938, era una figura conosciutissima per essere stata per tanti anni insegnante di francese e per l’impegno politico che aveva abbracciato fin da giovanissima. Una passione iniziata nelle fila della Democrazia Cristiana, come esponente della cosiddetta corrente “morotea”, e proseguita poi ne La Margherita e, infine, nel Partito Democratico.

A livello amministrativo, eletta tanto in Comune che in Provincia, ha ricoperto incarichi di assessore a Palazzo Cabrino con i sindaci Armando Riviera e Antonio Malerba e a Palazzo Natta nella Giunta guidata da Paolo Cattaneo. Proprio il nipote di Oscar Luigi Scalfaro la ricorda oggi con tanto affetto per la sua «straordinaria umanità, generosità, gentilezza e schiettezza, sempre dimostrata e interpretando il ruolo della politica come servizio in favore degli altri e dei più deboli».

 

 

Scuola, politica ma anche la cucina fra le sue passioni, e tutto ciò che riguardava le tradizioni legate a San Gaudenzio.

Franca Guglianetti Allegra lascia il marito Giancarlo, storico medico sociale del Novara Calcio negli anni ’70, e quattro figli: Cristina, Manuela, oggi consigliere provinciale e comunale e che da lei ha in qualche modo “ereditato” la passione politica, Francesco e Marta.

I funerali si svolgeranno mercoledì 7 ottobre alle 10 in Duomo.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni