Piemonte: dal 1° dicembre terza dose anche per la fascia 40-59 anni

Con chiamata diretta via sms anche per gli over 18 vaccinati con Johnson&Johnson e a breve anche per gli over 60 (per cui la campagna è già in corso). Il punto sui contagi

Piemonte: dal 1° dicembre terza dose anche per la fascia 40-59 anni. I diretti interessati riceveranno la comunicazione dell’appuntamento tramite sms. Come da indicazione ministeriale, il richiamo avverrà una volta trascorsi sei mesi dalla seconda inoculazione. Lo comunica la Regione Piemonte che parla di convocazione diretta anche per gli over18 vaccinati con Johnson&Johnson, per i quali è indicato il richiamo dopo almeno 6 mesi.

Inoltre la Regione ha chiesto alle aziende sanitarie di procedere direttamente alla convocazione via sms presso i propri centri vaccinali dei 60-79enni via via che maturano i 6 mesi dal completamento del ciclo vaccinale, «in modo da accelerare il più possibile la messa in sicurezza di questa fascia della popolazione – sottolinea in una nota – Resta sempre possibile effettuare la prenotazione anche sul portale www.ilPiemontetivaccina.it e nelle oltre 500 farmacie che hanno accettato di effettuate le terze dosi».

In queste ore è arrivato il via libera dal generale Figliuolo alla somministrazione delle terze dosi anche nelle strutture socio residenziali per minori, disabili, malati psichiatrici e tossicodipendenti. La richiesta era stata avanzata proprio dalla Regione Piemonte, lunedì, durante la visita a Torino del Generale presso l’Unità di crisi del Piemonte.

Il punto sui vaccini

Sono 16.964 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). A 3.892 è stata somministrata la seconda dose, a 11.488 la terza dose. Tra i vaccinati di oggi, in particolare, sono 392 i 12-15enni, 1.057 i 16-29enni, 939 i trentenni, 879 i quarantenni, 685 i cinquantenni, 552 i sessantenni, 414 i settantenni, 3.479 gli estremamente vulnerabili e 4.716 gli over80.

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 6.665.649 dosi, di cui 2.995.510 come seconde e 326.797 come terze, corrispondenti al 92,9% di 7.172.750 finora disponibili in Piemonte.

I dati del contagio

Aumentano casi di Covid-19 in tutte le regioni italiane e l’aumento va dal 12,7% della Toscana al 75,3% della provincia autonoma di Bolzano. Secondo il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie il Piemonte è in “zona gialla” (al di sopra della verde e sotto alla rossa) per quanto concerne il rischio di contagio.

Nella giornata di oggi, in Piemonte, sono 376 i nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 173 dopo test antigenico), pari allo 0,6% di 58.391 tamponi eseguiti, di cui 52.189 antigenici. Dei 376 nuovi casi gli asintomatici sono 218 (58%). Le persone in isolamento domiciliare sono 5.036 (ieri erano 4.893).

In lieve crescita i ricoveri: in terapia intensiva sono 23 (-1 rispetto a ieri) e 243 (+17 rispetto a ieri) negli altri reparti. Al Maggiore di Novara sono 3 i ricoverati Covid (2 in subintensvia e 1 in malattie infettive) e risulta essere stata dimessa una persona.

Leggi anche:

Stretta controlli Green Pass anche sul personale Asl: emesse 17 sospensioni

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Ferrara

Elena Ferrara

Nata a Novara, diplomata al liceo scientifico Antonelli, si è poi laureata in Scienze della Comunicazione multimediale all'Università degli studi di Torino. Iscritta all'albo dei giornalisti pubblicisti dal 2006.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni