Nuovo regolamento campo “Gorla”: verso un voto bipartisan lunedì in Consiglio

Nel corso della Commissione di ieri pomeriggio l'assessore De Grandis ha accolto un'emendamento proposto dalla minoranza, annunciando una manifestazione d'interesse nella futura gestione dell'impianto da parte di tre società. Soddisfatta Allegra (Pd): «Garantite le esigenze delle scuole»

Fumata bianca per il nuovo regolamento del campo di atletica leggera “Andrea Gorla”. In vista del Consiglio comunale di lunedì, nel pomeriggio di ieri, venerdì 8 luglio, la Commissione Sport ha di fatto raggiunto un’intesa unanime sul documento presentato dall’assessore Ivan De Grandis. L’unico scoglio era rappresentato – più nella forma che nella sostanza – da un passaggio dove la presenza delle parole “atletica leggera” riferito alle società che avrebbero beneficiato dell’impianto potevano dare vita a qualche incomprensione. Eliminandole, su suggerimento della “dem” Emanuela Allegra, tutte le associazioni sportive (purché riconosciute dal Coni e inclusi gli enti di promozione sportiva) saranno collocate sullo stesso piano e beneficiare dell’impianto.


Accolta da De Grandis (e tramite lui dalla maggioranza) questa “correzione”, dal punto di vista materiale verrà adottata con un emendamento che sarà presentato lunedì in occasione della seduta di Palazzo Cabrino (che si svolgerà però al Castello) che dovrebbe licenziare definitivamente il documento con un voto bipartisan. Poi si passerà al capitolo della nuova gestione. A questo proposito l’esponente della giunta ha annunciato che ben tre società (Masters, Polisportiva San Giacomo e Ashd) hanno presentato una manifestazione d’interesse per la gestione del “Gorla”: «La mia speranza – ha aggiunto De Grandis – è quella che alla fine i soggetti siano più di tre. I proponenti dovrebbero poi costituire un’Ati per prendersi in carico questo ruolo».


Soddisfazione è stata comunque alla fine espressa anche dalla minoranza: «E’ stato raggiunto un obiettivo per il quale mi ero molto battuta – ha detto ancora Allegra – Sono stata garantite le esigenze delle scuole, che potranno utilizzare l’impianto a titolo gratuito e senza alcun onere a loro carico».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL