Matteo Testa, il farmacista no vax, è stato sospeso dall’Ordine

Domenica scorsa era sceso in piazza con la pettorina dei deportati e guidava il corteo dei no vax

La decisione è arrivata perentoria direttamente dall’Ordine dei farmacisti di Milano, Lodi, Monza, Brianza dove l’uomo era iscritto. Un provvedimento che si è reso necessario dopo i continui comportamenti inadeguati da parte del farmacista che opera a Novara. «Inaccettabile e senza precedenti» hanno commentati diversi colleghi del farmacista coinvolto nella triste vicenda. «Testa, che si è sempre definito “farmacista libero e mainoculato”, ha preso parte a un corteo e lo ha fatto “sporcando” l’immagine di tutti gli operatori impegnati nella lotta al Covid».

Anche il presidente dell’Ordine dei farmacisti di Novara e Vco, Cesare Lapidari, è intervenuto sulla vicenda e ha dichiarato che ha provato grandissimo sdegno e la decisione di sospendere Testa è il provvedimento minimo che si potesse attuare.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL