Open night al Borsa per il personale scolastico, previste 500 vaccinazioni

Le adesioni vengono raccolte direttamente dagli istituti scolastici, dai nidi alle superiori

Domani sera, martedì 7 dicembre, dalle 20 alle 23, al Borsa è in programma l’Open night per il personale scolastico, complessivamente sono previste 500 vaccinazioni. L’iniziativa è rivolta a docenti, educatori, collaboratori e addetti alla mensa, che operano all’interno delle scuole, dagli asili nido fino alle superiori. Per accedere è necessario aver completato il ciclo vaccinale da almeno 150 giorni e non avere conferme di prenotazioni presso hub vaccinali, studi medici o farmacie entro il 15 dicembre (in questi caso è opportuno rispettare le prenotazioni già ottenute). Da quella data, infatti, entrerà in vigore l’obbligo vaccinale anche per i lavoratori di questa categoria.

«Gli Istituti Scolastici raccoglieranno e trasmetteranno i dati degli operatori scolastici che hanno aderito – spiega l’Asl Novara – I soggetti saranno informati in merito all’orario per l’effettuazione della vaccinazione o dell’annullamento dell’appuntamento nel caso le adesioni siano superiori alla capacità vaccinale. L’Asl contatterà successivamente le persone a cui l’appuntamento è stato annullato per consentire la vaccinazione nel più breve tempo possibile. Le persone dovranno presentarsi al Salone Borsa muniti di documento di identità, tessera sanitaria e possibilmente i moduli di consenso informato e anamnesi già compilati (i documenti sono scaricabili dal sito www.ilpiemontetivaccina.it ). Si consiglia, in considerazione delle rigide temperature di questi giorni, di non presentarsi in anticipo rispetto alla fascia oraria prescelta o assegnata per evitare inutili assembramenti e attese all’esterno del Salone Borsa».

«In queste ultime settimane, sono arrivate diverse disposizioni alle quali i vari territori si sono dovuti adeguare – spiega il Sindaco di Novara Alessandro Canelli – Ora sembra che anche a livello centrale ci siano maggiori certezze e quindi si parte a regime con le terze dosi.

L’Open Night del 7 dicembre vuole contribuire ad accelerare il processo di vaccinazione a partire da coloro che avevano ricevuto la prima dose fin dalla partenza della campagna e che ne hanno necessità anche alla luce dell’attività professionale che svolgono. Come Comune, siamo a disposizione ovviamente per individuare eventuali altri spazi, se necessario, a sostegno della campagna di vaccinazione dei medici dell’Asl».

«Ringrazio tutti gli operatori sanitari impegnati ininterrottamente da mesi nella campagna di vaccinazione svolgendo il proprio lavoro con grande professionalità – afferma Angelo Penna, Direttore Generale dell’Asl Novara – E’ fondamentale il sostegno, che continua dall’inizio della pandemia, di tutte le Istituzioni, Enti e Associazioni al fianco del sistema sanitario per superare la battaglia contro il Covid. Un grazie al Comune di Novara che contribuisce, supportando anche questa iniziativa, in modo significativo a far uscire dalla pandemia il nostro territorio; un ringraziamento infine va rivolto a tutto il mondo della Scuola che risponde sempre in modo attivo alla vaccinazione». In Piemonte circa il 95% del personale docente e non docente ha aderito alla campagna vaccinale.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni