Marano Ticino e Mezzomerico: il medico di famiglia manca ormai da due mesi

I sindaci Franco Merli e Pietro Mattachini si sono rivolti all’Asl, al prefetto e alla Regione Piemonte. «Siamo in contatto stretto con l’ordine dei medici-chirurghi della provincia di Novara con l’obiettivo di intercettare da contrattualizzare in occasione delle prossime iscrizioni all’ordine previste per il 29 giugno e successivamente per il 20 luglio» ha detto il direttore generale Angelo Penna

Marano Ticino e Mezzomerico: il medico di base manca ormai da due mesi. «La situazione ormai è preoccupante, – dice il primo cittadino di Marano Franco Merli – ogni giorno c’è un medico diverso, ma non può esistere, un cittadino ha bisogno di creare un rapporto con il proprio medico di base». Per i due comuni del Novaresi sembra non esserci soluzione: dopo il pensionamento del dottor Massimo Caviggioli e le dimissioni della dottoressa Marta Gravellone i cittadini non hanno più potuto contare su una figura sanitaria fissa.

I due sindaci si sono rivolti più  volte ad Asl e poi anche al prefetto e alla Regione. «Proprio pochi giorni fa abbiamo ricevuto risposta dal direttore generale di Asl Angelo Penna, ma senza novità, – dice Merli – la situazione è sotto gli occhi di tutti ma al momento non ci sono medici».

Nella sua lettera Penna dice: «Nei mesi scorsi ha già richiesto alla Regione l’istituzione dell’ “area carente”, tuttavia il successivo bando regionale è andato deserto. Nel frattempo Asl ha anche pubblicato bandi per l’assunzione di un medico di medicina generale a tempo determinato. Anche questi bandi sono purtroppo andati deserti. Siamo in contatto stretto con l’ordine dei medici-chirurghi della provincia di Novara con l’obiettivo di intercettare da contrattualizzare in occasione delle prossime iscrizioni all’ordine previste per il 29 giugno e successivamente per il 20 luglio. In questo modo ci auguriamo di ripristinar in brevi tempi il servizio di medico di famiglia nei vostri comuni».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: