La Regione stanzia il bonus Piemonte per ripartire

La Regione stanzia il bonus Piemonte per ripartire. Si tratta 88 milioni di euro destinati alle categorie che dovranno aspettare il 1 giugno per poter riaprire: parrucchieri, estetisti, centri benessere, sale da ballo e discoteche, bar, ristoranti, pasticcerie, gastronomie, gelaterie e catering. Una cifra che fa parte del pacchetto di aiuti economici “Riparti Piemonte” da 800 milioni di euro: «Il decreto legge – ha spiegato il presidente della Regione, Alberto Cirio – sarà approvato lunedì in giunta e martedì sarà trasmesso in consiglio creando un gruppo di lavoro tra maggioranza e minoranza in modo che si possa andare all’approvazione finale il prossimo 15 maggio. Questo documento rappresenta una risposta concreta, facile e immediata per le aziende; il mondo imprenditoriale sta vivendo difficoltà e tutti hanno bisogno i essere sostenuti».

 

 

Il provvedimento dispone un contributo a fondo perduto: 2500 euro per ristoranti, gelaterie, pasticcerie, catering, bar estetisti, parrucchieri, sale da ballo e discoteche; 2000 euro per ristorazione da asporto e centri benessere. Tutti gli esercenti che rientrano in queste categorie riceveranno una pec dalla Regione con la comunicazione del contributo: per ottenerlo sarà sufficiente rispondere indicando il proprio codice iban.

«Non servono garanzie – ha continuato Cirio – è sufficiente la dichiarazione che l’attività verrà riaperta. Per quanto riguarda, invece, i dehor, abbiamo approvato una norma che modifica la legge prevedendo con semplificazione per la domanda e l’abbattimento degli oneri».

Alla categoria di taxisti e ncc, invece, la Regione ha destinato un bonus 1000 euro ciascuno per attrezzare le auto e sanificarle».

Il governatore ha poi specifico che gli incentivi ai settori del turismo, ai mercati e alle toelettature per animali verranno meglio esplicitate lunedì.

 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Una risposta

  1. Buongiorno, ci sono anche altre categorie da prendere in considerazione..
    Io sono un freelance , meccanico di auto da corsa a partita Iva.
    Fino a che i circuiti (autodromi) non solo d Italia ma di tutto il mondo non saranno aperti io resterò fermo con il mio lavoro….
    Per favore prendete in considerazione anche la nostra categoria..
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni