La Provincia investe 40 mila euro per la videosorveglianza nelle scuole

La Provincia investe 40 mila euro per la videosorveglianza nelle scuole. Si tratta di un progetto pilota che verrà attivato in quattro istituti delal città: il liceo scientifico Antonelli, l’Ipsia Bellini, l’Ips Ravizza e l’edificio di via Camoletti che ospita le attività del Fauser e della sezione musicale del liceo Casorati.

«Le telecamere saranno collegate con gli uffici della polizia provinciale e con quelli delle forze dell’ordine secondo modalità che sono in corso di definizione – consigliere delegato all’Edilizia scolastica Andrea Crivelli -. Ci sembra un passo molto concreto per rendere le nostre scuole sicure e per tutelarle da episodi che, purtroppo, si sono talvolta verificati in passato. L’obiettivo della sicurezza, per i ragazzi e i loro genitori, è prioritario e sono orgoglioso di poter dare avvio ad una ripartenza in questa direzione ponendo per la prima volta risorse destinate a tale finalità dopo molto tempo».

 

 

«Un progetto assolutamente condiviso e che riteniamo fondamentale per quanto riguarda la prevenzione e il controllo degli edifici che sono di proprietà dell’ente – commenta il consigliere delegato alla polizia provinciale Andrea Bricco –. La videosorveglianza rappresenta un investimento per il futuro che potrà consentire di evitare ulteriori spese per il ripristino di furti e danni alle strutture».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *