Cronaca In città

La palazzina di via Bianchetti prende vita. Consegnate le chiavi a cinque famiglie

Un immobile di edilizia sociale nel quartiere Sant'Andrea che rientra nel più ampio intervento di riqualificazione comprensivo dell'area verde del parco Ex Ferrovie Nord

La palazzina di via Bianchetti prende vita. Consegnate le chiavi a cinque famiglie. Nella mattinata di ieri, lunedì 28 settembre, il sindaco Alessandro Canelli e il presidente di Atc (agenzia territoriale per la casa) hanno consegnato le chiavi dei primi cinque alloggi ad altrettante famiglie che andranno ad abitare nella palazzina di edilizia sociale nel quartiere Sant’Andrea. Si tratta di un immobile in classe enegertica A++, composto da 11 appartamenti di diverse dimensioni (45 mq, 65 mq e 95 mq), un locale destinato alla coesione sociale affidato alla Comunità di Sant’Egidio.

Un intervento di riqualificazione che comprende anche l’area verde circostante del parco Ex Ferrovie Nord di 19 mila metri quadrati tra via Biroli e via Bianchetti, via Boschi fino a via Beltrami. Un percorso intrapreso nel 2014 con la sottoscrizione dell’accordo tra il Comune di Novara e Ferrovie Nord per una spesa complessiva di 2.099.467 euro.

 

 

«L’opera di recupero del Parco ex Ferrovie Nord – ha spiegato Canelli – ci ha consentito di mettere a disposizione della città alloggi di edilizia sociale pensati per offrire un servizio a chi ne ha bisogno, ma anche per consentire all’ente gestore, nel caso specifico Atc, di razionalizzare le spese legate all’edificio stesso. Parallelamente, verranno recuperati, con la stessa filosofia di base, gli alloggi di via Goito con un concetto differente ma innovativo di edilizia sociale, rispetto al passato».

Entro la fine della settimana saranno consegnate le chiavi anche degli altri sei appartamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati