La Cardiologia di Borgomanero premiata al congresso Anmco

Emanuela Facchini ha ottenuto un riconoscimento per il miglior caso clinico

Un ulteriore e importante riconoscimento è stato attribuito alla Struttura Complessa di Cardiologia dell’ospedale S.s. Trinità di Borgomanero dell’Asl NO dall’Associazione Nazionale ANMCO -Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri.

L’équipe medica della Struttura [Laura Baduena, Luca Bergamasco, Giulia Careri, Pierfranco Dellavesa (Direttore Cardiologia), Emanuela Facchini, Nicolò Franchetti Pardo, Stefano Maffé Paola Paffoni ed Eleonora Prenna] ha partecipato al 52° congresso dell’ANMCO, che si è tenuto a Rimini nel mese di agosto – presentando relazioni e abstract riguardanti patologie cardiologiche.

Emanuela Facchini ha conseguito il premio per il miglior caso clinico presentato dal titolo “Spontaneous hemopericardium during oral anticoagulant therapy with NOACS: what to do in the high-risk patient who needs triple therapy?” (emopericardio spontaneo durante terapia anticoagulante orale con NAO: cosa fare nel paziente ad alto rischio che necessita di tripla terapia?).

L’ANMCO è un’Associazione formata da Cardiologi Italiani operanti nel Servizio Sanitario Nazionale che si propone di promuovere la buona prassi clinica, la prevenzione e la riabilitazione di malattie cardiovascolari attraverso proposte organizzative, educazione professionale e formazione, studi e ricerche, standard e linee guida operative.

«Il premio costituisce un’ulteriore conferma dell’impegno e la passione che contraddistingue il personale della Struttura di Cardiologia e del Dipartimento Emergenza e Accettazione – afferma Angelo Penna, Direttore Generale ASL NO –, ringrazio il dott. Dellavesa e tutta l’équipe per la professionalità e dedizione al servizio della popolazione del nostro territorio per garantire un’assistenza sanitaria di eccellenza che mette al centro i bisogni del paziente».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *