Insulti e violenze ai coetanei. Sgominata baby gang, denunciati 12 minorenni

Adolescenti di età compresa tra i 14 e i 17 anni autori dei reati di percosse, lesioni aggravate, violenza privata, minaccia e rapina. Si erano insediati tra via XX Settembre e il Parco dei Bambini, a due passi dalla Questura

Insulti e violenze ai coetanei. Sgominata baby gang, denunciati 12 minorenni. Si chiama “Quiet adolescence” l’operazione messa in atto dalla Polizia di Stato di Novara, in collaborazione con la Procura presso il Tribunale dei minori di Torino. Un’attività che ha portato alla denuncia di 12 minorenni, di età compresa tra i 14 e i 17 anni, componenti di una baby gang e autori, a vario titolo, dei reati di percosse, lesioni aggravate, violenza privata, minaccia e rapina.

L’operazione è stata portata avanti a seguito di numerose denunce presentate nei mesi di maggio e giugno dai genitori di alcuni minorenni che segnalavano le aggressioni subite dai loro figli da parte di gruppo di ragazzi. Tutte le vicende presentavano elementi comuni, quali le zone della città dove si sono verificati gli eventi ed il modus operandi della banda che, per futili motivi, circondava la propria vittima costringendola a subire insulti, minacce, violenze fisiche e in un caso la rapina di una collana.

Gli accertamenti hanno portato all’identificazione degli aggressori e, attraverso mirati servizi di controllo nelle zone segnalate, l’analisi di profili Facebook ed Instagram e le testimonianze raccolte, gli agenti hanno sgomitato la baby gang che si era insediata tra via XX Settembre e il Parco dei Bambini, a due passi da Questura.

L’elemento che ha destato maggiore preoccupazione è stata la spregiudicatezza di alcuni componenti del gruppo che, essendo venuti a conoscenza della presentazione delle denunce da parte delle vittime, le hanno intimidite dapprima attraverso i social e, successivamente, di persona.

Per la ricerca di ulteriori fonti di prova sono state eseguite, su delega dell’autorità giudiziaria, perquisizioni domiciliari a carico di tre dei componenti della baby gang che, forti della loro indole particolarmente violenta e del carattere carismatico, riuscivano ad avere un ruolo di preminenza all’interno del gruppo. Gli agenti hanno provveduto al sequestro dei telefoni cellulari per i quali è in corso l’analisi tecnica.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *