Insegnante morto dopo vaccino AstraZeneca, l’autopsia: «Nessun legame»

Insegnante morto dopo vaccino AstraZeneca, l’autopsia: «Nessun legame». Sandro Tognatti, 57 anni di Cossato e professore di clarinetto al conservatorio Cantelli di Novara, si era sottoposto al vaccino sabato e domenica mattina è morto improvvisamente nella sua abitazione.

Durante l’autopsia, però, non sarebbe emerso nessun segno che permetta di collegare la morte alla vaccinazione. L’ipotesi più probabile è che si sia trattato di un evento cardiaco improvviso che non ha lasciato segni di cause macroscopiche sul corpo. A fornire ulteriori risposte saranno gli esami istologici i cui risultati arriveranno nei prossimi giorni.

Dopo la tragedia, domenica la Regione aveva sospeso le somministrazioni con AstraZeneca per un paio d’ore e poi da ieri, lunedì 16 marzo, l’Aifa ha disposto la sospensione su tutto il territorio nazionale in via precauzionale.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL