Insegnante morto dopo vaccino AstraZeneca, l’autopsia: «Nessun legame»

Insegnante morto dopo vaccino AstraZeneca, l’autopsia: «Nessun legame». Sandro Tognatti, 57 anni di Cossato e professore di clarinetto al conservatorio Cantelli di Novara, si era sottoposto al vaccino sabato e domenica mattina è morto improvvisamente nella sua abitazione.

Durante l’autopsia, però, non sarebbe emerso nessun segno che permetta di collegare la morte alla vaccinazione. L’ipotesi più probabile è che si sia trattato di un evento cardiaco improvviso che non ha lasciato segni di cause macroscopiche sul corpo. A fornire ulteriori risposte saranno gli esami istologici i cui risultati arriveranno nei prossimi giorni.

Dopo la tragedia, domenica la Regione aveva sospeso le somministrazioni con AstraZeneca per un paio d’ore e poi da ieri, lunedì 16 marzo, l’Aifa ha disposto la sospensione su tutto il territorio nazionale in via precauzionale.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL