In città

Anche una “Maratona virtuale” per la nascita della Fondazione Alzheimer

L’appuntamento a Novara e in una quarantina di città italiane dal 15 al 21 settembre. Il ricavato finanzierà i progetti del nuovo ente, mentre riapre al pubblico l’ufficio di Ama Novara Onlus

Fine del lockdown anche per Ama Novara Onlus, l’Associazione malati di Alzheimer, che riaprirà al pubblico la sua sede di corso Cavallotti 9 (presso il Cst) con i seguenti orari: lunedì dalle 15 alle 17; martedì dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17; giovedì 10 alle 12. Per altri giorni gli interessati potranno richiedere un appuntamento scrivendo alla mail info@amanovaraonlus.it.

 

 

L’associazione ha comunicato inoltre che per l’intera giornata di sabato 19 settembre nella zona delle piazze Duomo e Martiri sarò allestito un banchetto per la presentazione delle attività e di sensibilizzazione unita alla raccolta fondi con gadget a offerta, il tutto a finanziare, grazie al ricavato, i programmi e i servizi messi a disposizione.

«Nell’occasione – ha spiegato il segretario generale di Ama Novara Onlus, Luca Biolcati – saremo lieti di promuovere anche la nascita della Fondazione Maratona Alzheimer, di cui noi siamo soci fondatori. Si tratta del primo ente nazionale dedicato a sostenere progetti di assistenza, ricerca e prevenzione della malattia».

Sempre con lo scopo di finanziare i programmi del nuovo ente saranno infatti raccolte le iscrizioni per una maratona virtuale, «alla portata di qualsiasi forma fisica, che si svolgerà in quaranta piazze di tutta Italia». Con qualsiasi mezzo non motorizzato, a fronte di una donazione minima di 10 euro, si potrà percorrere in un periodo compreso dal 15 al 21 settembre (giornata questa dedicata alla Malattia di Alzheimer) una qualsiasi distanza e, grazie ad un’App Gps, misurare il percorso coperto da ogni partecipante. L’obiettivo da raggiungere totale è quello di un milione di chilometri, tanti quanti sono oggi in Italia a soffrire di questa patologia.

Per iscriversi a questa iniziativa si può telefonare al 377 1698513, oppure scrivere direttamente a info@amanovaraonlus.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati