Il Gruppo Alpini di Novara dona 2 mila e 500 euro ad Abio

Bertaglia (Alpini Novara): «L'associazione si occupa dei bambini che sono il futuro della nostra società»

Un dono per i piccoli pazienti dell’ospedale Maggiore. Nel pomeriggio di ieri, 20 novembre, il Gruppo Alpini di Novara, rappresentato dal capogruppo Antonio Bovio, ha donato un assegno di 2.500 euro ad Abio Novara, espressione novarese dell’Associazione per il bambino in ospedale, nel reparto di Pediatria del Maggiore.

«Abio si occupa dei bambini, il futuro della nostra società – ha detto il segretario del Gruppo Alpini Novara, Gianpaolo Bertaglia – E’ solo l’ultima delle donazioni fatte quest’anno. Lo diciamo perché è giusto, vista la fiducia che i cittadini novaresi ripongono negli alpini, che quest’ultimi sappiano che i loro soldi finiscano in buone mani».

«Un grazie enorme a voi – ha detto Antonella Brianza, presidente di Abio Novara, rivolgendosi alla delegazione alpina presente – Così potremo continuare a fare regali ai bambini tutti i giorni. In questo modo possiamo fingere per loro di non essere in un ospedale ma in un posto più colorato».

Sono arrivati i ringraziamenti anche da parte di Ivana Rabbone, direttrice di Pediatria: «Noi viviamo a stretto contatto con Abio che riesce ad allietare l’ambiente, accogliendo in maniera giocosa i nostri piccoli pazienti. La nostra mission è alleviare la loro sofferenza e quella delle loro famiglie».

«Questo è l’esempio più bello perché si chiude un cerchio di un bene che parte dal territorio e ritorna nuovamente sul territorio – ha concluso Edoardo Brustia, presidente consiglio comunale – La componente umana aiuta ad affrontare la malattia in maniera diversa».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Fabio Silvestre

Fabio Silvestre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni