Iacopino (5 Stelle): «Mense scolastiche inadeguate». Convocata una commissione

Il gruppo consiliare di minoranza ha chiesto e ottenuto una seduta consiliarea. Gazebo con questionario in piazza 9 e 23 aprile

«Le mense scolastiche sono inadeguate. È il momento di voltare pagina. Già in sede di modifiche al bilancio avevamo chiesto specifiche garanzie e maggiore attenzione alla qualità del cibo nelle nostre scuole». Queste le parole di Mario Iacopino capogruppo del Movimento 5 Stelle in consiglio comunale, che ha chiesto e ottenuto la convocazione di una commissione programmata per il prossimo 12 aprile.

«È ormai chiaro che l’attuale servizio per le mense scolastiche di Novara non sia più idoneo alle esigenze di bambini e ragazzi – continua Iacopino -. Ricordiamo, infatti, che secondo una indagine dell’osservatorio Foodinsider, specialista nel settore, la nostra Città si è classificata ultima in tutta Italia. Abbiamo tanti esempi virtuosi di Comuni, anche a noi vicini, basterebbe ripercorrere tali esperienze. Un risultato inaccettabile alla luce del fatto che, già quattro anni fa, avevamo chiesto l’avvio di progetti pilota su mense a km 0 e cucina in loco, garantendo sempre l’occupazione e i lavoratori del settore, senza ricevere nessun segnale di ascolto da parte della giunta Canelli. Al contrario, di proroga in proroga e nonostante gli annunci, oggi siamo ancora al punto di partenza e, a due mesi dal prossimo bando, vediamo pochissimi segnali di cambio di rotta».

I 5 Stelle saranno in piazza delle Erbe sabato 9 e sabato 23 aprile dalle 15 alle 18.30 con un gazebo dove saranno messi a disposizione dei genitori alcuni questionari al fine di poter segnalare criticità ed eventuali proposte sull’argomento.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni