Società sportive e caro bollette, dal Comune un contributo di 22 mila euro

L'assessore De Grandis: «Un extra per chi gestisce direttamente gli impianti, con particolare attenzione al settore giovanile e sport di base»

Ammonta complessivamente a 22 mila euro il contributo extra per le società sportive cittadine colpite dal rincaro bollette. La notizia era stata anticipata nei giorni scorsi dallo stesso assessore allo Sport Ivan De Grandis, che ora ha voluto fornire qualche ulteriore dato. Soprattutto indicare chi e perché beneficerà di questa vera e propria “strenna” natalizia.


Ma facciamo un passo indietro. Al momento dell’inizio dell’emergenza caro bollette molte società sportive avevano manifestato non poche preoccupazione di fronte a un possibile aumento delle spese a loro carico. Ma qui si era immediatamente fatto un distinguo. I sodalizi che usufruiscono degli impianti a fasce orarie non avrebbero subìto nessun tipo di rincaro; diversa la posizione per le società (principalmente quelle calcistiche) alle quali è affidata la gestione diretta dei terreni di gioco comunali e che quindi devono sobbarcarsi il pagamento delle utenze (energia per l’illuminazione durante gli allenamenti serali, acqua e riscaldamento degli spogliatoi). Tutti questi club già beneficiano di un contributo da parte dell’amministrazione a titolo di parziale rimborso (circa il 40%) delle spese sostenute, che devono essere debitamente rendicontate.

«Il provvedimento di questi giorni – spiega De Grandis – è un extra che va incontro a quei sodalizi che si sono ritrovati in difficoltà nel far quadrare i conti dei loro bilanci e proprio in un periodo dell’anno dove maggiori sono le spese per le utenze si sono ritrovati con bollette rincarate anche del 30% rispetto a quelle di dodici mesi fa».


A beneficiarne saranno Pro Novara, Lumellogno Calcio, Hockey Club Old Black, Ginnastica Libertas Novara, Pernatese, Juventus Club, Veveri Calcio, Libertas Rapid, San Rocco, Amatori Rugby Novara, Olimpia Sant’Agabio, Academy Novara, Polisportiva San Giacomo, Sanmartinese Calcio, Sparta, Voluntas, Porta Mortara Baseball e Softball, Athletics Novara, Basket College e Lanceri Novara American Football Team. Tutte otterranno il contributo di mille euro, come si legge nelle determina dirigenziale, “in quota fissa, in relazione proporzionale al periodo dell’anno sportivo di effettivo svolgimento dell’attività”. A tutte queste si aggiungono quelle collegate al campo di atletica “Andrea Gorla”: l’Atletica Trinacria (vecchio gestore) sarà liquidata per il periodo settembre – novembre 2022 con 250 euro; il Team Atletico Mercurio Novara (in qualità di capogruppo della nuova Ati) per quello dal corrente mese di dicembre e sino all’agosto del 2023 con 750 euro.


«Sono tutte società che, oltre ad essere senza finalità di lucro – conclude De Grandis – sono da tantissimo tempo conosciute per l’attività di settore giovanile e nella promozione dello sport di base».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni