Corso Garibaldi e piazza Cavour, lavori per oltre 500 mila euro

Inizieranno lunedì 14 settembre i lavori di sistemazione viabilistica di corso Garibaldi e piazza Cavour. Un annuncio che il sindaco Alessandro Canelli aveva fatto lo scorso 28 luglio parlando di «rifacimento integrale di corso Garibaldi, che sembra una strada di Beirut dopo i bombardamenti. In piazza Cavour, invece, la pavimentazione sarà risistemata con serizzo della Val d’Ossola, così come imposto dalla Soprintendenza per i beni culturali e ambientali».

La ditta aggiudicataria è l’impresa Cardani di Novara che seguirà l’opera per un ammontare di 575 mila euro. I lavori dureranno 225 giorni dal marciapiede di destra lasciando la stazione alle spalle, per proseguire nelle altre zone interessate, senza interruzione, per il momento, del traffico di veicoli e degli autobus.

 

 

In corso Garibaldi, infatti, è previsto il mantenimento della funzionalità del percorso pedonale e dei dehor, dei percorsi e delle fermate del trasporto pubblico locale, degli spazi di sosta veicolare come quelli esistenti. Sarann eseguiti il sottofondo e la pavimentazione stradale, la rimodulazione delle aiuole attorno alle alberate esistenti con l’individuazione delle nuove fermate del TPL e sistemazione delle pavimentazioni in acciottolato e in lastre lapidee esistenti. A completamento di questi interventi verranno adeguati l’impianto di smaltimento delle acque meteoriche, l’impianto di pubblica illuminazione, la segnaletica verticale ed orizzontale.

In piazza Cavour, invece, è in programma il restyling della pavimentazione attraverso la ridefinizione degli attraversamenti pedonali con cubetti in serizzo in sostituzione dei preesistenti in porfido.

«L’intervento a la finalità di riqualificare la zona mantenendo il più fedelmente possibile l’impianto originario che si è tramandato nel tempo. I lavori verranno effettuati a step in modo da creare meno disagi possibili al traffico e ai passanti – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Mario Paganini.

Parallelamente all’affidamento del cantiere, sono stati individuati professionisti che assisteranno agli scavi al fine di salvaguardare al meglio le alberate esistenti e redigere la relazione finale di stabilità.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: