Cooperativa Eurotrend Assistenza, stato di agitazione del personale: 250 i dipendenti di Novara e Vco

Cooperativa Eurotrend Assistenza, stato di agitazione del personale: 250 i dipendenti di Novara e Vco. Sono in tutto 2mila i lavoratori soci in stato di agitazione, affidati ai sindacati Cgil Fp, Cisl Fp, Cisl FIsascat, Uil Fpl, Uiltucs del Piemonte. La cooperativa si occupa di assistenza educativa ai disabili e di gestione di case di riposo: in provincia di Novara gestisce l’integrazione scolastica di alunni disabili del Comune di Galliate e nella scuola materna privata, del Comune di Biandrate, del Comune di Novara e dell’ ente provincia e della zona del Vergante.

 

 

Lo stato di agitazione è emerso in seguito a un problema sorto tramite il “capitolo” ferie. «Il tutto inizia nel settembre 2020, – spiega Paolo Del Vecchio Fp Cgil Novara e Vco – Eurotrend Assistenza ha convocato l’assemblea dei soci in cui, a fronte della dichiarazione di stato di crisi, veniva deliberato, insieme ad altre misure, l’azzeramento delle ferie residue e della 13ma mensilità per tutti i soci della cooperativa. Il 24 novembre è stato siglato un verbale di incontro con le organizzazioni sindacali di categoria del Piemonte, in cui il presidente della Cooperativa rivedeva la posizione della precedente assemblea, concordando il pagamento della 13ma mensilità nei mesi di gennaio e febbraio 2021 e il congelamento, anziché l’azzeramento, delle ferie residue sino a marzo 2021, con l’impegno a rincontrarsi prima di tale data».

L’impegno sulla 13ma viene rispettato, ma dalla busta paga di gennaio scompare il riferimento alle ferie e la cooperativa parla di un motivo tecnico. «Nel frattempo Eurotrend ha avviato una fusione con la cooperativa Quadrifoglio, la quale non vuole occuparsi di questo problema, – continua Del Vecchio – Chi chiede le ferie le ottiene, ma non vengono pagate».

Da qui la richiesta di incontro in prefettura: «Si stanno facendo fusioni sulle spalle delle retribuzioni dei lavoratori, – commenta Del Vecchio – se pensiamo che si tratta di servizi educativi agli anziani, queste persone hanno già subito varie decurtazioni. Parliamo di ferie maturate al 31 Dicembre 2020 in alcuni casi pari a 20/30 giorni, intermini economici corrispondono a una mensilità. Il totale delle ferie azzerate corrispondono, sulla intera coop, a circa 750mila euro». I sindacati non escludono altre azioni, anche possibili giornate di sciopero, al fine di trovare una positiva soluzione alla vertenza in corso.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: