Contributo alle utenze domestiche, il Comune paga il 50%

bonus novara 2

Da domani, mercoledì 22 luglio, sarà pubblicato sul sito del Comune l’avviso per la richiesta di assegnazione di un contributo finalizzato alla parziale copertura delle spese legate alle utenze domestiche.

«Si tratta di una delle misure che abbiamo messo in atto per andare incontro alle difficoltà conseguenti all’emergeza Covid – spiega il sindaco Alessandro Canelli -. Il contributo può essere richiesto dai chi, in questo ultimo periodo, ha subito modifiche in peggioramento della situazione economica del proprio nucleo familiare, tali da non consentire il pagamento delle fatture legate alle utenze».

Il contributo avrà una copertura massima del 50% dell’importo complessivo delle bollette emesse tra il 1° febbraio 2020 e il 30 giugno 2020, scadute e non pagate. L’importo assegnato non supererà i 400 euro a nucleo familiare.

 

 

Chi farà richiesta dovrà essere in possesso dei seguenti requisiti: residenza nel comune di Novara, nucleo familiare che non abbia redditi mensili e/o sostegni pubblici mensili che, sommati tra loro, superino i 600 euro (per nuclei di max due componenti), nucleo familiare che non abbia redditi mensili e/o sostegni pubblici mensili che, sommati tra loro, superino i 1000 euro (per nuclei di max tre o più componenti), liquidità disponibile (depositi bancari, postali ecc) all’interno del nucleo familiare non superiori a 5000 euro.

«In una prima fase abbiamo affrontato l’emergenza alimentare per cercare di venire incontro alle esigenze delle famiglie in cui i componenti avessero perso il lavoro o fossero in attesa di cassintegrazione – spiega l’assessore alle Politiche Sociali Franco Caressa –. Ora il problema riguarda anche il pagamento delle utenze: il Comune si impegna, nel rispetto dei requisiti esposti nell’avviso, a dare sostegno, anche in tale ambito, a quei nuclei familiari che, a causa del lockdown, ad oggi sono effettivamente in difficoltà nel pagamento delle utenze anche arretrate. Questa è una priorità per la nostra amministrazione, specialmente dopo un periodo così difficile come quello che abbiamo vissuto e che, purtroppo, seppur giunto praticamente a conclusione, potrebbe avere ripercussioni anche in questi mesi».

QUI il link per compilare il modulo.

Dal 1 settembre, inoltre, sarà previsto anche un sostegno economico alla locazione con il contributo della Regione: «Il Comune riceverà le candidature delle persone che dovranno avere determinati requisiti – conclude il sindaco – tra cui la cittadinanza italiana, la residenza del comune di Novara e in altri comuni della provincia ancora da definire, un Isee non superiore a 13338 euro e un canone annuo non superiore a 6000 euro».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *