Confcommercio, Sartoretti: «Abbiamo diritto al lavoro, una data per riaprire»

Centocinquanta rappresentanti territoriali a Roma e migliaia di persone collegate da ogni parte d’Italia, da nord a sud, per offrire la propria testimonianza. Il mondo della ristorazione, devastato dalla crisi, lancia ancora una volta forte il suo grido, poco meno di sei mesi dopo di “#SiamoATerra”, la manifestazione organizzata in 24 città con la partecipazione di migliaia di imprenditori, per chiedere al governo una data certa per le riaperture. Questo il tema centrale dell’assemblea straordinaria della Fipe che a Roma, questa mattina nella cornice di piazza San Silvestro, ha voluto testimoniare la sua vicinanza a tutti i lavoratori del settore.

A rappresentare il territrio, Massimo Sartoretti, presidente Fipi Confcommercio Alto Piemonte: «È stata una manifestazione pacifica durante la quale abbiamo discusso molto e ribadito la richiesta di una data fissa per poter riaprire. Noi rispettiamo le regole, chi viene nei nostri locali sa di essere in totale sicurezza. Siamo persone oneste e siamo consapevoli di questa missione. Abbiamo diritto al lavoro».

 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni