Borgo Ticino, il sindaco: «Siamo in attesa di conferme»

Dopo la nota della Regione diffusa nel pomeriggio con la quale veniva data notizia di tre casi di novaresi ricoverati in via precauzionale all’Ospedale Maggiore, in attesa che l’Istituto Superiore di Sanità convalidi o meno l’esito delle prime analisi che hanno dato risultato positivo al primo test sul coronavirus, il sindaco di Borgo Ticino, Alessandro Marchese, con una diretta Facebook invita i concittadini alla calma.

 

[the_ad id=”62649″]

 

«Mi hanno contattato dall’Asl di Novara – esordisce – dicendomi che ci sono tre casi attenzionati di residenti di Borgo Ticino all’ospedale Maggior e siamo in attesa di conferme. Non c’è niente di definito, raccomando a tutti di mantenere la calma. Sembra che siano venuti a contatto con i focolai della Lombardia e quindi non c’è un focolaio a Borgo Ticino. State tranquilli, attualmente non c’è niente di preoccupante, siamo in attesa di ricevere conferme da parte dell’Asl. Non appena saprò qualcosa di più preciso, anche in accordo con la Prefettura e la Regione, comunicherò l’evolversi della situazione. Raccomando a tutti di stare tranquilli».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *