Amnesty International: anche il segretariato internazionale lancia l’appello per salvare Ahmadreza Djalali

Un nuovo appello, che questa volta arriva dal segretariato internazionale di Amnesty International. E’ stato lanciato ieri, 14 gennaio, in occasione del compleanno del ricercatore iraniano Ahmadreza Djalali «il quinto dietro le sbarre», precisa Amnesty sulla propria pagina Facebook. Djalali è rinchiuso nel braccio della morte nel carcere di Evin.

Condannato a morte, la sua esecuzione, già rinviata, è stata ulteriormente posticipata lo scorso 16 dicembre mantenendo così accesa la fiamma della speranza. Da quel momento non si hanno avuto più notizie. Quello di Amnesty è un nuovo appello, ancor più amplificato, ancor più sentito, per poter salvare il ricercatore.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: