Allestito a Suno un punto logistico vaccinale per la popolazione fragile

Vaccino a domicilio per la popolazione fragile di Suno e dei comuni limitrofi di Barengo, Cavaglio e Vaprio. L’iniziativa, nata da una collaborazione tra il Comune del Medio Novarese e l’Asl NO attraverso il il primo cittadino Riccardo Giuliani e la direttrice generale dell’ente sanitario Arabella Fontana, ha portato all’individuazione di un punto strategico nell’ambulatorio già funzionante alla Baraggia di Suno. Qui, coordinati dal dottor Fabio Del Gaudio (residente tra l’altro proprio nella località), opereranno nel fine settimana una quindicina di medici.

 

«Un incaricato – ha spiegato De Gaudio – provvederà allo stoccaggio e alla preparazione dei vaccini, che saranno poi somministrati a domicilio nella giornata di domenica dai medici coinvolti. Dosi che sono destinate a quella popolazione fragile, 26 pazienti in tutto nei quattro comuni interessati, impossibilitati a spostarsi dalla loro abitazione». Iniziativa che dovrebbe alleggerire un analogo compito finora svolto in prima battuta dagli addetti del presidio di Borgomanero.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni