Al Maggiore solo prestazioni urgenti e salvavita: ecco quali

Per ridurre l’afflusso all’Ospedale Maggiore è stop alle visite e agli esami non urgenti all’Ospedale Maggiore seguendo le indicazioni della Regione a causa della ripresa dell’emergenza Covid.

L’azienda ospedaliera precisa che vengono garantite solo le prestazioni non differibili (classe U, cioè urgente, da eseguire al massimo entro 72 ore, e B, “breve”, da eseguire entro 10 giorni) oltre agli interventi d’urgenza.

Sono in ogni caso garantite le prestazioni di oncologia e screening oncologico, radioterapia, dialisi, ematologia, ostetricia, malattie rare, terapie salvavita e l’attività immunotrasfusionali, oltre ai prelievi per terapie anticoagulanti, curva glicemica nella donna gravida, tamponi vaginali e tamponi oculari.

 

 

Vengono garantiti inoltre i percorsi terapeutici qualora la loro interruzione comporti un rischio grave per lo stato di salute del paziente: ad esempio, patologie come diabete, bronco pneumopatia cronica ostruttiva, scompenso cardiaco.

Anche il Centro prelievi di viale piazza d’Armi garantirà solo le prestazioni per le classi U e B.

Una nota del Maggiore ribadisce che l’accesso alle strutture dell’azienda ospedaliera di Novara è «interdetto a tutti coloro che non rietrano nelle categorie elencate».


Leggi anche

L’ospedale Maggiore sospende visite e ricoveri non urgenti. È il fallimento del piano regionale

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni