Mercato Serie D, Gozzano e Stresa vogliono stupire. L’RG Ticino dà la panchina ad Alacqua

GOZZANO E STRESA VOGLIONO STUPIRE
Tra le veterane della quarta serie il Gozzano della presidentessa Marilena Fornara. I cusiani hanno confermato il dg Mauro Lesina, il ds Giacomo Diciannove e l’allenatore Massimiliano Schettino. Tra i giocatori vestiranno ancora la maglia rossoblù del club vessillifero del lago d’Orta la bandiera e capitano, il centrocampista Riccardo Gemelli (’93) alla tredicesima stagione di fila nel club del presidente Fabrizio Leonardi. Pochi i giocatori confermati: il portiere Alessandro Vagge (’96), il difensore Eros Rao (2001), il centrocampista Stefano Pennati (2000). I primi due arrivono sono under: il difensore Davide Dama (2001) dai siciliani del Paternò e il centrocampista Andrea Gasparoni (2004) dalla Primavera del Verona, ex giovanili Pro Vercelli.

Tornato in Serie D dopo quattro campionati in Eccellenza lo Stresa, cambia nome in Stresa/Vergante, del presidente Marco Pozzo, del dg Francesco Ristagno e del ds Filippo Biscuola ha confermato l’allenatore Giorgio Rotolo e il vice Cristian Nicolini. Vestiranno ancora la maglia dei blues i confermati difensori Matteo Cattaneo (2002), Francesco Pinton (2003), i centrocampisti Stefano Venco (2002),
Federico Mastromarino (‘999, l’attaccante Lancine Coulibaly (2002).

I primi volti nuovi sono quelli dei difensori David Magonara (’99) dai toscani dello Scandicci, Riccardo Gerevini (2000) dalla Virtus Ciserano Bergamo, Giacomo Baiardi (2001) dall’Rg Ticino, i centrocampisti Francesco Vento (2004) dalla Pro Vercelli, Luca Colantonio (98) dall’Imperia, l’attaccante Pietro Tripoli (’87) che ha vinto l’Eccellenza lombarda con la Varesina, con trascorsi nei professionisti, l’apice in Serie B nel Varese.

RG TICINO PANCHINA AD ALACQUA
Mai così numerosa la pattuglia delle squadre novaresi che nella stagione 2022/23 disputeranno la Serie…A dei dilettanti subalpini: il campionato di Eccellenza, dove torna dopo una sola stagione in Serie D l’Rg Ticino del vulcanico presidente Guido Presta che ha affidato la panchina al messinese Antonio Alacqua (54 anni) ex trainer della Berretti della Pro Vercelli, che si avvarrà della collaborazione del vice Eupilio Lo Russo, ex Bulè Bellinzago e Sparta Novara. “Ho puntato su un allenatore esperto e carismatico, che ha allenato in società importanti come Taranto, Siracusa, Vittoria e Milazzo, piazze dove la pressione è notevole. Vogliamo puntare a tornare immediatamente in Serie D, verrà allestita una rosa in grado di lottare per vincere il campionato” afferma il presidente dei verdegranata Presta. Primo botto del mercato il bomber albanese Oltjan Berberi (’86) dai brianzoli dell’Ardor Lazzate, in carriera oltre 200 gol in più di 500 partite.
Tra i club di spicco dell’Eccellenza l’Oleggio del presidente Fernando Foglio, che ha scelto come nuovo ds Sandro Testa ex Gozzano, Sestese, Pombiese, Castellettese, Sparta Novara, che torna dopo alcune stagioni negli orange, che hanno confermato l’allenatore Alessandro Ferrero. Nel Borgomanero del presidente Giancarlo Vezzola e dell’inossidabile dirigente Gino Turconi è stato confermato l’allenatore Giuseppe Molinaro.
Tra le novità della prossima stagione il Briga, da 33 anni guidato dal presidente gentleman Piergiuseppe Ottone, con a fianco il vice Maurizio Franzetti, confermati il ds Matteo Arnoldi e l’allenatore emergente, l’albanese Edvin Lichaj, i biancazzurri saranno per la storica prima volta al via del massimo palcoscenico regionale.
Nel Verbano Cusio Ossola due le rappresenti: il Baveno che ha confermato l’allenatore Rino Molle e il Verbania che riparte con in panchina Alessandro Oliva, che subentrando per la seconda volta alla guida dei lacuali ha centrato la salvezza.

Photo credits: messinasportiva.it

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Guido Ferraro

Guido Ferraro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL