Il Novara FC può sorridere: accettata l’iscrizione in D. Ferranti: «Ora comincia la parte più bella»

Dopo un'attesa durata oltre una settimana, il neonato club azzurro ha ottenuto il via libera dalla Figc. Venerdì la presentazione ufficiale

Stavolta non ci sono state tristi sorprese e nessun ribaltone. Solo una lunga attesa, parsa infinita agli occhi dei tifosi, già “scottati” negli scorsi mesi dal precedente dell’iscrizione rifiutata alla serie C. Ora il Novara FC di Ferranti può tirare, assieme a tutta la città, un sospiro di sollievo: il “via libera” dalla federazione è arrivato e il club sarà al via del prossimo campionato di serie D.

Inizia una lunga corsa contro il tempo per farsi trovare pronti in vista dell’avvio del campionato, previsto per il 19 settembre. Venerdì la presentazione ufficiale alla città, in cui saranno verosimilmente ufficializzati anche i nomi di Arino (direttore generale), Di Bari (direttore sportivo) e Marchionni (allenatore). Da capire se ci saranno i tempi tecnici per firmare i primi contratti. Gli accordi, quantomeno verbali, ci sarebbero da giorni con una decina di calciatori con la bandiera Gonzalez a tirare le fila e altri ex azzurri come Bergamelli (che ha rescisso il contratto con la Ternana) e Pereira (prodotto del vivaio, rientrato a Novara dopo un provino al Modena di Tesser) pronti a sposare il progetto.

Con l’ok della FIGC si passa dunque alla “fase due”: ora toccherà a Di Bari allestire rosa e staff tecnico e al tecnico Marchionni avviare l’attività sul campo. I tifosi sperano di dover attendere il meno possibile e, restrizioni anti Covid-19 permettendo, di poter presto assistere ai primi allenamenti del nuovo gruppo. Ancora da definire se questo avverrà allo stadio Patti, al Piola (che comunque ospiterà gran parte dell’attività, oltre alle partite interne) o in altre strutture cittadine.

«Ce l’abbiamo fatta – conferma il neo presidente del Novara FC, Massimo Ferranti -. Ora comincia la parte più bella e più facile: lavorare per mettere a punto un gruppo di persone competenti e affiatate e giocatori per cercare di raggiungere importanti obiettivi sul campo senza dimenticare il settori femminile, il settore giovanile e i diversamente abili e l’integrazione con la città che in questi giorni ho sentito molto vicino. Devo ringraziare tante persone, lo farò nella conferenza stampa di venerdì. Ho però soprattutto una gran voglia di incontrare i tifosi, vedremo come fare. Forza Novara!».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *