Proseguono i lavori di ampliamento dell’ospedale di Borgomanero

L'importo complessivo dei lavori ammonta a 2 milioni di euro

Nel novembre 2022, sono stati avviati i lavori di ampliamento dei Reparti Anestesia e Rianimazione e Medicina e Chirurgia e d’Accettazione e d’Urgenza del Presidio Ospedaliero di Borgomanero dell’Asl Novara con la realizzazione di ulteriori 4 posti letto (p.l.) di Terapia Intensiva (che si aggiungono ai 6 posti letto già realizzati) e di 4 posti letto di terapia sub-intensiva per il DEA/ Pronto Soccorso.

I lavori sono stati effettuati in ottemperanza del Decreto Legge 34/2020 di riorganizzazione della rete ospedaliera al fine di affrontare e contrastare la pandemia da Sars-Cov2. L’importo complessivo dei lavori ammonta a € 2,018.034,62 (da D.L. 34/2020 – Piano di riorganizzazione della rete Ospedaliera) di cui  € 970.000,00 con fondi propri.

L’intervento, per una superficie complessiva di circa 700 mq, è suddiviso su 2 piani di cui :

  • Piano terra  ampliamento del DEA pari a circa 350 mq nei quali saranno ricavati 4 p.l. di terapia Semintensiva ed altri 6 pl di DEA oltre ai vari locali accessori;
  • Piano primo: ampliamento della Rianimazione anch’esso pari a circa 350 mq nei quali saranno ricavati 4 p.l di terapia intensiva, studi medici oltre ai vari locali accessori.

«Gli interventi consentiranno di integrare gli spazi delle attuali attività sanitarie, ottimizzando le stesse e migliorando il comfort tecnico abitativo con la realizzazione di impianti speciali secondo le recenti tecnologie prestazionali ed energetiche. Le nuove aree, poste su due livelli diversi, saranno strettamente collegate tra loro, ma garantiranno una indispensabile separazione ed autonomia rispetto agli altri reparti Ospedalieri per gestire con la necessaria sicurezza, l’emergenza sanitaria per contrastare la pandemia da Sars-Cov2» ha dichiarato Silvano Bonelli direttore S.C. Tecnico Patrimoniale dell’Asl Novara.

«I lavori, grazie all’ampliamento dei reparti Anestesia e Rianimazione e Medicina e Chirurgia e d’Accettazione e d’Urgenza, rappresentano un ulteriore tassello per garantire una sanità sempre più efficiente e di qualità sul nostro territorio e per affrontare le emergenze sanitarie. La messa a disposizione di nuovi posti letto dedicati all’emergenza rappresentano un’ulteriore risposta di salute per la popolazione del nostro territorio, nonché completeranno l’incremento  della dotazione di ulteriori 14 posti letto ad alta intensità del Santissima Trinità» ha affermato Angelo Penna direttore Generale dell’Asl Novara

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Paolo Pavone

Paolo Pavone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni