Bellinzago punta sul decoro urbano: al via campagna di sensibilizzazione

Con "RispettiAMO Bellinzago" l'amministrazione lancia un segnale ai propri cittadini: «Il decoro urbano coinvolge tutti adulti e bambini»

Bellinzago investe sulla tutela del proprio territorio. Per questo motivo l’amministrazione ha dato il via a una campagna di sensibilizzazione per regolarizzare il decoro urbano dal titolo “RispettiAMO BELLINZAGO”-

«Con questa iniziativa, che si articolerà in affissioni, locandine nelle attività commerciali e post sui social network istituzionali, vogliamo sensibilizzare l’opinione pubblica sul decoro urbano – spiega il sindaco Fabio Sponghini – e sul rispetto dell’ambiente e del territorio affrontando tre tematiche principali: l’abbandono dei rifiuti per strada, nelle campagne e la pulizia dei boschi, il corretto utilizzo dei cestini stradali e la raccolta delle deiezioni canine».

«Saranno organizzati alcuni appuntamenti, in collaborazione con l’associazione AIB Bellinzago ed altre associazioni ambientaliste, di pulizia dei boschi e dei fossi stradali – continua il sindaco -. Vogliamo sensibilizzare tutti i nostri concittadini ad un corretto comportamento e al rispetto dell’ambiente coinvolgendo le scuole del nostro paese e i giovani. Il primo di questi appuntamenti sarà già sabato 25 febbraio».

«Il secondo tema riguarda un consapevole e corretto utilizzo dei cestini stradali per mantenere la pulizia del paese e favorire il decoro urbano – prosegue Sponghini -. Troppo spesso i rifiuti vengono abbandonati in modo indiscriminato e molti cittadini non sanno neppure di commettere un reato. I cestini pubblici devono essere utilizzati per piccoli rifiuti da passeggio e non per conferire la propria spazzatura domestica per la quale è previsto il servizio di raccolta porta a porta. Se, infatti, la gran parte dei bellinzaghesi osserva comportamenti virtuosi che si traducono in statistiche importanti nell’ambito della raccolta differenziata che nel 2022 si è attestata intono all’80%, un ristretto numero di persone assume ancora comportamenti scorretti trasformando i cestini stradali in contenitori per la propria immondizia di casa. Pertanto sui cestini pubblici del paese verrà posizionata una grafica per ricordare a tutti il corretto utilizzo e le possibili sanzioni».

«Infine l’ultimo tema della campagna riguarda la raccolta delle deiezioni canine spesso abbandonate lungo i marciapiedi – aggiunge il sindaco -. Amare gli animali significa anche rispettare l’ambiente e comportarsi con senso civico. Sappiamo che la maggioranza dei proprietari di cani si comporta correttamente e in modo rispettoso ma altri invece “si dimenticano” di raccogliere gli escrementi dei loro cani da marciapiedi o prati. È intenzione dell’amministrazione comunale terminare questa parte di campagna di sensibilizzazione con un momento di festa per i nostri amici a quattro zampe che coinciderà con l’inaugurazione della nuova area sgambamento cani che sarà collocata nei pressi del campo sportivo comunale. Ricorderemo ai trasgressori – conclude il primo cittadino – che anche grazie alla collaborazione dei nostri vigili e delle forze dell’ordine e l’ausilio di fototrappole, osservare semplici regole di civiltà e di corretto comportamento civico non è solo segno di educazione e rispetto verso gli altri, ma è anche un dovere prescritto da leggi e regolamenti la cui trasgressione comporta sanzioni amministrative pecuniarie».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Paolo Pavone

Paolo Pavone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni

Bellinzago punta sul decoro urbano: al via campagna di sensibilizzazione