Una biblioteca in pediatria e un percorso dedicato al centro prelievi. I nuovi progetti di Abio

Nuove iniziative dedicate ai piccoli pazienti ricoverati in ospedale

Una biblioteca nel reparto di pediatria dell’ospedale Maggiore grazie alla collaborazione del progetto Nati per leggere e la Biblioteca Negroni e un percorso dedicato al centro prelievi del distaccamento San Giuliano con l’hastag #Nientepaura. Sono i due nuovi progetti di Abio Novara, l’associazione bambini in ospedale, che da oltre vent’anni è presente sul territorio con iniziative dedicate ai piccoli ricoverati.

I percorsi sono stati illustrati dalla presidente di Abio, Antonella Brianza: «Crediamo da sempre nell’importanza di creare sinergie tra enti virtuosi. Per questo motivo abbiamo dato vita a una collaborazione con il progetto Nati per leggere e la Biblioteca Negroni distribuendo 500 libri in reparto che verranno letti e consegnati ai pazienti ricoverati non appena i volontari avranno di nuovo accesso all’area degenza. Fino a quel momento ci saranno le insegnanti della scuola interna all’ospedale che porteranno avanti il progetto».

Altro percorso quello pensato per il centro prelievi, nella sede distaccata del San Giuliano, dove i piccoli pazienti vengono accompagnati in un percorso dedicato con l’hastag #Nientepaura: un corridoio decorato e un allestimento di una piccola stanza con la collaborazione dell’illustratore Fabrizio Zubani per rendere questo ambiente a misura di bambino. La realizzazione è avvenuta grazie al contributo natalizio dei giocatori del Novara FC della stagione 2021-2022, capitanati da Pablo Gonzalez e da Roberto Pavesi, allenatore dei portieri del Novara FC, grazie al ricavato del Master Lago Maggiore per portieri di tutta Italia.

Da non dimenticare, infine, l’altro grande progetto portato avanti da Abio, il primo in Italia: “Coloriamo la sala operatoria” con cui i bambini che devono essere sottoposti a un intervento chirurgico vengono accompagnati in un percorso di videoproiezioni sul soffitto della sala preoperatoria. Finora già 500 pazienti sono stati accolti dai coloratissimi personaggi della fiaba “Emozioni sull’isola di Amore”, che è diventata anche un libro, realizzato in rete con Memoriosa Adnav Edizioni, l’illustratore Fabrizio Zubani e MediaPer di Gianni dal Bello.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni