«Un disastro l’alluvione nelle nostre valli. L’abbiamo saputo mentre eravamo in Italia»

A parlare è Johann Heinrich Tiefrunk, direttore del coro di Coblenza, gemellata con Novara e tra le più colpite dalle forti piogge. Ieri era in visita in città, ultima tappa di un tour italiano

«Abbiamo saputo ciò che stava accadendo a Coblenza mentre eravamo in tournée in Italia, ma per fortuna la città non ha subito molti danni dalle grandi piogge di questi ultimi giorni; le piene alla confluenza di Reno e Mosella sono abbastanza prevedibili e si presentano ogni due anni circa. Ciò che ha creato disagi e notevoli dissesti è stato l’improvviso aumento della portata dei torrenti delle valli limitrofe: ciascuno di noi ha conoscenti e amici che hanno avuto serie ripercussioni sulle proprie abitazioni». Racconta Johann Heinrich Tiefrunk, presidente della Singschule di Coblenza, la scuola di canto che ha concluso ieri, 19 luglio, a Novara il tour in Italia con un concerto a ingresso libero in Duomo alle 18.

Coblenza è la città tedesca gemellata con Novara, tra le più colpite dall’alluvione che nei giorni scorsi ha colpito le aree nord occidentali della Germania.

Composta da 17 ragazzi e 14 ragazze tra i 13 ed 21 anni, e diretta dal maestro Wolfram Hartleif, con le assistenti Huhn ed Henzgen, la scuola di canto di Coblenza ha proposto alcuni dei pezzi più significativi del proprio repertorio, scelti per celebrare il 30esimo anniversario – ricorrerà il prossimo 21 settembre, ndr. – di gemellaggio con la nostra città.

Coordinata dall’associazione “Gemellaggi novaresi”, presieduta da RobertoTurri, la giornata è iniziata con una visita all’appena rinnovato Teatro Coccia, dove i giovani studenti di musica hanno avuto l’opportunità di assistere alle prove de “La Traviata”, per poi fare tappa a Palazzo Cabrino dove hanno intonato una canzone per l’amministrazione comunale e consegnato all’assessore Elisabetta Franzoni un omaggio e una lettera da parte del sindaco di Coblenza, Joachim Hofmann-Göttigal, al primo cittadino Alessandro Canelli; il coro ha poi proseguito alla chiesa di San Marco, dove hanno effettuato alcune prove per il concerto, culminando con una visita pomeridiana alla scoperta della città accompagnati da una guida turistica abilitata.

«Desidero ringraziare – ha dichiarato Turri – tutti coloro che a vario titolo hanno partecipato all’organizzazione e alla buona riuscita di questa giornata, a partire dalla Singschule di Coblenza e da tutti i suoi membri, il sindaco il suo staff, la direttrice della Fondazione Teatro Coccia Corinne Baroni, la presidente dell’Atl Maria Rosa Fagnoni, la delegazione FAI di Novara con la sua presidente Giuseppina De Vito e Patrizia Zanari Fidanza, la Diocesi di Novara e l’amico Ezio Romano».

Leggi anche

Alluvione in Germania: tra le città più colpite c’è Coblenza, gemellata con Novara

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: