Romagnano Sesia: cava finisce sotto sequestro da parte dei Carabinieri forestali

L’amministratore della società ed il responsabile delle opere sono ora indagati per gestione illecita di rifiuti e altri reati

La stazione Carabinieri forestale di Carpignano Sesia con il supporto della stazione cc forestale di Novara ha dato esecuzione a decreto di sequestro preventivo del sito di una cava in comune di Romagnano Sesia disposto dal gip del tribunale di Novara.

Sul sito di cava già in passato erano state riscontrate violazioni ambientali ed edilizie quali illecite attività di scavo e movimento terra su aree sottoposte a vincolo di tutela ambientale (per la vicinanza al fiume sesia) e  gestione illecita dei rifiuti derivanti dalla lavorazione del materiale litoide che avevano portato al sequestro di parte dei terreni e di mezzi d’opera. L’odierno provvedimento disposto dal gip è stato motivato dalla reiterazione delle condotte illecite sulle aree già in sequestro, dalla continuazione dell’alterazione dello stato dei luoghi e dall’ampliamento dell’attività estrattiva non autorizzata accertato dai militari con successivi monitoraggi del sito. E’ stata  acquisita anche copiosa documentazione aziendale al fine di effettuare i necessari approfondimenti sulla gestione dei materiali gestiti nella cava.

L’amministratore della società ed il responsabile delle opere realizzate (entrambi italiani residenti in provincia) sono ora indagati per gestione illecita di rifiuti, violazione di sigilli e realizzazione di opere in assenza o difformita’ del titolo abilitativo anche in aree sottoposte a vincolo ambientale.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL