Riapre il viadotto di Omegna, via libera di Anas da oggi 20 giugno

A partire da mezzogiorno di oggi, lunedì 20 giugno, Anas riaprirà al traffico la strada statale 229 “del Lago d’Orta” tra la rotatoria di Ramate (km 57,300) e l’imbocco nord della galleria Verta (km 55,900), nell’ambito dei territori comunali di Casale Corte Cerro e Omegna.

Lo ha comunicato il presidente della Regione Alberto Cirio, che proprio durante il suo recente sopralluogo, il 23 maggio, per dare respiro alla viabilità del territorio aveva chiesto ad Anas di valutare la possibilità tecnica di riaprire al traffico il viadotto, chiuso a seguito dell’alluvione dell’ottobre 2020. «Anas – ha spiegato il presidente della Regione – ha recepito subito la nostra richiesta di approfondire la compatibilità di una riapertura in sicurezza del viadotto durante i lavori di consolidamento e di questo vogliamo ringraziarli. Le indagini hanno dato un esito positivo e lunedì 20 giugno potrà essere ripristinata in sicurezza la circolazione lungo il tratto ai veicoli leggeri con peso fino a 3,5 tonnellate, consentendo di fluidificare la viabilità locale bypassando una parte del centro abitato tra Casale Corte Cerro e Omegna».

Proseguono intanto gli importanti interventi di sostituzione di tutte le dotazioni impiantistiche della galleria Verta avviati da Anas ad aprile 2021. La riapertura prevista originariamente per fine aprile è stata riprogrammata entro settembre a causa delle difficoltà di approvvigionamento dei materiali e i ritardi nella consegna della componentistica metallica ed elettronica causati dalla situazione internazionale post pandemia e dal conflitto in Ucraina.

«Quando è stato fatto il primo cronoprogramma – hanno spiegato il presidente della Regione e l’assessore alle Infrastrutture e Trasporti, Marco Gabusi – non era possibile prevedere la situazione internazionale attuale, ma ricordiamo che parliamo di un’opera ferma da tre anni prima che il nostro intervento, in sinergia con il Comune di Omegna e la Provincia del Vco, sbloccasse l’avvio dei lavori. Anche di questo vogliamo ringraziare Anas, che ha mostrato subito disponibilità e sensibilità sull’urgenza del cantiere e che garantirà la copertura totale dei costi. Per la galleria Verta il valore è di 6 milioni di euro mentre per il consolidamento del viadotto il costo è passato da 1,5 a 3 milioni di euro. Cifre che testimoniano le ripercussioni che i rincari di materie prime ed energia stanno avendo su ogni cantiere in Italia e all’estero». 

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL