Novara: al via il bando per l’assegnazione delle case popolari

Tra i requisiti richiesti ci sono 5 anni di residenza sul territorio della Regione Piemonte di cui 3, anche non consecutivi, a Novara

Da lunedì 5 settembre sarà pubblicato il bando per l’assegnazione di alloggi di edilizia popolare in disponibilità al Comune di Novara.  

Tutte le informazioni saranno disponibili sul sito di Atc Piemonte Nord e del Comune di Novara, compresa la modulistica necessaria per presentare la propria domanda. Un bando che arriva dopo 5 anni dall’ultimo e certamente più elastico ed aperto rispetto a quelli del passato, come sostiene l’assessore alla Casa Luca Piantanida, che darà la possibilità non solo di ripresentare la propria domanda a partire dall’anno prossimo nel caso in cui fossero mutate le condizioni, ma anche di presentarla ‘ex novo’ qualora il nucleo familiare non l’avesse fatto con il bando precedente. In questo modo, sarà possibile tenere aggiornata la graduatoria e dare la possibilità a più famiglie di chiedere un alloggio nel caso in cui ci fossero, nel corso dell’anno, variazioni sostanziali tali da raggiungere punteggi migliori in elenco.

Dal 1° settembre 2023, infatti, secondo un calendario che sarà definito con successivi provvedimenti cadenza annuale per tutta la durata del bando generale, i cittadini interessati potranno presentare nuove domande o richiedere la variazione delle condizioni originariamente prese a riferimento per le domande già presentate.

Soddisfazione anche da parte del presidente di Atc Piemonte Nord Marco Marchioni, per un bando che mancava da anni e che va a colmare un vuoto in una delle città più importanti del Piemonte, dove l’emergenza abitativa è un fenomeno che stiamo affrontando di concerto con l’amministrazione comunale. Lo stesso Marchioni sottolinea la natura del bando “aperto”, con possibilità, dunque, di aggiornamento della posizione annuale. Un presupposto, questo, che consentirà di avere una graduatoria sempre aggiornata nell’interesse degli utenti.

Tra i requisiti richiesti ci sono 5 anni di residenza sul territorio della Regione Piemonte di cui 3, anche non consecutivi, a Novara. E’ possibile chiedere un alloggio anche per coloro che da 5 anni lavorano, ma non vivono, in città. L’Isee, che dovrà essere consegnato tra i documenti, insieme a permesso di soggiorno, carta di identità e autocertificazione, non dovrà essere superiore ai 21.752, 42 euro.

I moduli potranno essere scaricati dal sito di Atc Piemonte Nord o ritirati alla sede di Atc in viale Verdi, all’Urp del Comune in via Rosselli, alle Politiche abitative in via Tornielli 5, alle Politiche sociali in corso Cavallotti 23, e presso i sindacati Sunia in via Mameli 7/B, Sicet in via dei Caccia 7/B e Uniat in viale Dante Alighieri 23.

Il bando rimarrà aperto dal 5 settembre al 7 novembre 2022.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Sezioni