Lavori al Mossotti: riorganizzazione degli spazi e nuova aula magna

Risuddivisione dell’edificio non più secondo una logica orizzontale degli spazi, ma verticale

150.000 euro: è la somma con la quale il Settore Edilizia scolastica della Provincia ha finanziato alcuni interventi realizzati negli ultimi mesi all’Ite “Mossotti” di Novara.

«Con questi lavori – ha spiegato il consigliere delegato Andrea Crivelli – si è provveduto alla risuddivisione dell’edificio non più secondo una logica orizzontale degli spazi, ma verticale. Come noto, il piano giardino era in dotazione del Liceo classico-linguistico “Carlo Alberto”, mentre tutti gli altri piani erano a disposizione del Mossotti”. Abbiamo proceduto con una modifica di questa ripartizione, che negli anni si era rivelata poco funzionale e che generava qualche problema organizzativo, in particolare all’ingresso e all’uscita degli studenti. Una porzione dell’edificio è stata quindi suddivisa verticalmente, con ingresso da via Sant’Adalgiso, in uso al Liceo, mentre il piano giardino è tornato in completa dotazione dell’Ite».

Oltre a ottenere questa ripartizione «più razionale degli spazi, è stato possibile agire su due altri due fronti: innanzitutto – ha aggiunto in proposito il consigliere – unendo due spazi all’interno del “Mossotti” è stato possibile realizzare la nuova aula magna, che l’Istituto non aveva mai avuto e della quale si sentiva da tempo la necessità. Inoltre i nuovi spazi a disposizione del Liceo hanno consentito di liberare cinque aule al piano giardino del Liceo delle Scienze umane “Tornielli Bellini” che ospitavano, appunto, le classi del classico-linguistico, restituendo così questi spazi al Liceo “Tornielli Bellini”, che, all’inizio dell’anno scolastico in corso, aveva dovuto chiedere ospitalità all’Itis “Omar”».

Nel corso del periodo estivo saranno effettuati «alcuni piccoli interventi di completamento, ma la parte fondamentale dei lavori del “Mossotti” è stata terminata. Con questa iniziativa – ha osservato a conclusione il consigliere – l’Amministrazione ha risolto un problema di organizzazione degli spazi davvero annoso, trovando una strada della quale beneficeranno tutte le scuole coinvolte».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL