Mamre attiva una raccolta fondi per il Libano

Mamre attiva una raccolta fondi per il Libano. «L’acquisto e la donazione del fabbricato nel campo profughi di Sabra e Shatila perché 70 bambini potessero avere la loro scuola non è stato un fatto isolato e così, già nelle settimane scorse, avevamo risposto all’appello di padre Abdo inviando 2.500 euro per il progetto delle razioni alimentari e per un corso professionale da parrucchiera per un gruppo di  donne siriane – dicono dall’associazione -. Ma ancore di più oggi di fronte a questa tragedia è urgente inviare aiuti per aiutare a mantenere in vita tante persone. Apriamo, dunque, una sottoscrizione sul conto corrente IT 23 T 03048 45220 000 0000 84283 con causale “aiuti per il Libano” e con la garanzia che questi contributi saranno gestiti da padre Abdo Raad e dall’associazione “Abbas Linnas” con la quale collaboriamo».

 

 

«Appena sarà possibile ci recheremo a Beirut con padre Abdo – dicono ancora -. Questo il messaggio di padre Abdo: la raccolta fondi è urgente per procurare pane e acqua ai feriti sulle strade e in fila davanti alle porte degli ospedali; fornire benzina e ricariche telefoniche per i volontari che soccorrono i feriti sulle strade; e cercare alloggi alle persone che hanno perso la casa»

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *