Isole Borromee e Rocca di Angera illuminate col Tricolore: messaggio di speranza

Le prime luci si sono accese venerdì 20 marzo e si riaccenderanno tutte le sere per un mese intero. E’ questo il modo tramite la famiglia Borromeo inaugura simbolicamente musei e giardini di Isola Bella, Madre e Rocca di Angera. Un forte messaggio di speranza e unione. E non solo, a tutto questo è legato anche un gesto concreto: Sag, la società che amministra e gestisce le attività di Terre Borromeo (Isola Bella, Isola Madre, Rocca di Angera, Parco Pallavicino e Parco del Mottarone) ha stanziato 100mila euro al Castelli di Verbania per migliorare la Degenza semi intensiva.

 «In questo difficile momento per il nostro Paese, l’iniziativa di accensione delle luci vuole essere un’occasione per aprire anche solo simbolicamente i nostri musei, i Palazzi Borromeo sull’Isola Bella e sull’Isola Madre, la Rocca di Angera sul versante lombardo – annuncia Vitaliano Borromeo – Con questo gesto, vorremmo dare inoltre un messaggio di vicinanza e speranza a tutti i dipendenti e a tutto il territorio. Le nuove misure per il contenimento dell’emergenza Coronavirus hanno stravolto i nostri programmi e le nostre aspettative di sviluppo ma dobbiamo essere forti e avere fiducia che le azioni di responsabilità che tutti stiamo mettendo in atto aiuteranno l’Italia a uscire da questa avversità».

 

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: