Attualità Sport

Il campetto della Bicocca a Novara ha salutato Kobe Bryant

Anche la città di Novara ha risposto presente all'iniziativa nazionale "One last shot" per onorare l'icona del basket mondiale scomparsa tragicamente alcuni giorni fa

Il potere dello sport. Quello di domenica 2 febbraio è stato un pomeriggio speciale, fatto di emozioni forti, di lacrime, di sorrisi. Domenica 2 febbraio quasi 90 campetti di Italia si sono colorati di giallo e di viola per ricordare proprio lui, Kobe Bryant. Anche Novara ha risposto presente all’iniziativa nazionale “One last shot” e i novaresi si sono ritrovati al campo della Bicocca ciascuno con un indumento che ricordasse il Black Mamba. E in modo particolare a organizzare il tutto in città sono stati i novaresi Francesco Silvera, Stefano Pozzati e Luca La Bella.

 

 

Un pomeriggio speciale, quasi strano, perché nonostante sia trascorsa ormai oltre una settimana, è ancora difficile rendersi conto che quell’incidente sia davvero avvenuto, che il basket abbia perso un’icona e con lui la piccola “Gigi” e le altre persone a bordo dell’elicottero.  Novara si è fatta sentire, gli appassionati di basket anche. E in questi giorni oltre al minuto di silenzio, concordato con Fip, sono stati tanti i momenti in palestra, anche con i piccoli, per ricordare il giocatore e trasmettere le sue parole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati