Fcn dona tre ventilatori polmonari all’ospedale di Borgomanero

FCN dona tre ventilatori polmonari all’ospedale di Borgomanero. Un intervento del valore di 75 mila euro grazie a una donazione di 50.000 euro della Ditta Fratelli Pettinaroli Spa, a una sinergia tra i Fondi Paffoni, Zucchetti e Ospedale Santissima Trinità Borgomanero e al Fondo Emergenza Coronavirus costituito dalla Fondazione per fronteggiare l’emergenza, non solo sanitaria ma anche socio economica.

I tre ventilatori polmonari per rianimazione, definiti critical care, sono indispensabili per ventilare pazienti intubati. Questi tipi di ventilatori servono per il trattamento dell’insufficienza respiratoria nei pazienti ventilati invasivamente; si tratta di tecniche salvavita alla quale si ricorre nella gestione di pazienti estremamente malti con gravi insufficienze respiratorie.

 

 

«Il territorio di Borgomanero – commenta il presidente della Fondazione Comunità Novarese onlus Cesare Ponti – dimostra da sempre grande generosità e, in questo momento così difficile, con piacere, scegliamo di contraccambiare e dar seguito, in modo tempestivo, alla richiesta dell’Ospedale Santissima Trinità per venire incontro alle esigenze portate dall’emergenza sanitaria. Ci è possibile farlo grazie all’interesse e alla partecipazione che, ancora una volta, dimostrano i nostri donatori; primi tra tutti quelli che hanno scelto di costituire un Fondo presso FCN e che, oggi, si mettono in prima linea per rispondere alle necessità».

«Desidero esprimere la mia più sincera gratitudine alla Fondazione Comunità Novarese onlus – aggiunge la Arabella Fontana, direttore generale Asl -. La generosa donazione rappresenta un rilevante e necessario contributo per incrementare la dotazione di ventilatori polmonari per la Terapia Intensiva dell’Ospedale Santissima Trinità di Borgomanero, riservata ai pazienti covid positivi più gravi sempre più numerosi e bisognosi di cure. A nome dell’ASL NO ringrazio la Fondazione e il Presidente Cesare Ponti per averci aiutato a fare la differenza. Il loro sostegno incoraggia l’impegno costante ed il sacrificio quotidiano del Personale tutto (medici, infermieri, OSS, tecnici ecc.) nel prestare assistenza e cura ai malati affetti da questa nuova patologia infettiva».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: