Fabio Cantelli Anibaldi incontra gli studenti del Ravizza

Ex ospite e capo ufficio stampa della comunità, incontrerà gli alunni mercoledì 15 dicembre. È tra i protagonisti della docu-serie “San Pa - Luci e tenebre di San Patrignano” e autore di "Sanpa, madre amorosa e crudele"

Fabio Cantelli Anibaldi incontra gli studenti del Ravizza. Ex ospite e capo ufficio stampa della comunità di San Patrignano, tra i protagonisti della docu-serie Netflix “San Pa – Luci e tenebre di San Patrignano”, nonché autore di “Sanpa, madre amorosa e crudele”, Cantelli Anibaldi incontrerà gli alunni mercoledì 15 dicembre nell’aula magna dell’istituto Bonfantini.

L’incontro p l’appuntamento conclusivo del progetto “Disagio e dipendenze: possibili rischi e ipotesi di rimedi” e si propone di stimolare riflessioni intorno alle tematiche delle dipendenze, dell’autodeterminazione dell’individuo e dei limiti della sua libertà, quando si trovi in situazioni di disagio.

Fabio Cantelli Anibaldi è nato a Gorizia nel 1962, cresciuto a Milano, ha studiato filosofia a Bologna e Milano. Vive a Torino. Nel 1996 ha pubblicato La quiete sotto la pelle (Frassinelli), romanzo sulla sua esperienza nella comunità di San Patrignano, di cui è stato prima ospite e poi responsabile dell’ufficio stampa. Il suo racconto è stato poi ripreso in Sanpa, docu-serie di Netflix, e ripubblicato nel marzo 2021 da Giunti. A Torino, dopo aver lavorato in una libreria, è stato codirettore della rivista Narcomafie. Tra il 2003 e il 2005 è stato redattore dell’Infedele di Gad Lerner. Lavora oggi al Gruppo Abele, di cui è vicepresidente, e fa parte del comitato scientifico de Lavialibera. Nel 2013 per le Edizioni Gruppo Abele ha pubblicato con Carlo Sini La verità è un’avventura – Conversazioni sulla filosofia e sulla vita e nel 2014 ha curato una voce di Atlante delle dipendenze, volume a cura di Leopoldo Grosso e Francesca Rascazzo.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Sezioni