Consumo del suolo, la “maglia nera” di Novara preoccupa il Pd

Il Gruppo consiliare e il circolo cittadino dei “dem”: «Occorre trovare il giusto equilibrio fra la vocazione logistica della città e la conservazione della natura e delle aree agricole», replicando al sindaco Canelli, per il quale «la situazione non è fuori controllo»

Il campanello d’allarme è giunto dai dati del rapporto “consumo del suolo, dinamiche territoriali e servizi ecosistemici”, che vede Novara “maglia nera” fra i comuni del Piemonte in questa particolare graduatoria, sesta a livello nazionale. Se da un lato l’amministrazione del capoluogo, con il sindaco Alessandro Canelli in testa, ha affermato «che la situazione non è fuori controllo; risulta antropizzato il 20%, solo l’1% in più rispetto a dieci anni fa», il Pd ha subito acceso i riflettori sulla situazione, con una presa di posizione congiunta del suo Gruppo consiliare a Palazzo Cabrino e del circolo cittadino.


«Il primo cittadino – hanno affermato il capogruppo Nicola Fonzo e la segretaria cittadina dei “dem” Emanuela Allegra – non sembra preoccupato dalla situazione, ma sono in previsione importanti lavori di forte impatto ambientale, tra cui l’ampliamento del centro logistico di Pernate e di corso Vercelli e l’allargamento del polo di Trecate verso il territorio di Novara».


Poi una precisazione: «Non siamo contrari alla logistica a priori e ovviamente nemmeno ai posti di lavoro, tuttavia riteniamo che Novara abbia già dato. Bisogna trovare il giusto equilibrio tra la cosiddetta vocazione logistica della città e la conservazione della natura e delle aree agricole».


Allegra ha annunciato la presentazione di una mozione, che sarà discussa in Consiglio comunale dopo la pausa estiva, «dove verrà chiesta l’istituzione di un Tavolo permanente con la Provincia di Novara e in collaborazione con tutte le altre istituzioni che si interfacciano con il settore della logistica, i rappresentanti delle aziende e le organizzazioni sindacali al fine di favorire legalità, sicurezza, dignità e salute per i lavoratori e le lavoratrici del comparto della logistica».


Per Fonzo questi sono «i risultati delle scelte scellerate portate avanti da Canelli dal 2016 in poi. Una linea sulla quale il sindaco persevera pervicacemente. Mi riferisco alla delibera che prevede lo sviluppo della logistica di oltre un milione di metri quadrati a Pernate, alla delibera che autorizza un’altra area per la logistica in corso Vercelli. Per non parlare del numero di supermercati spuntati come funghi, da quando Canelli è sindaco. È evidente che il primo cittadino non governa il territorio, risorsa che si sta drammaticamente esaurendo, come i dati dimostrano. Il tempo per invertire la rotta si sta esaurendo, perché se si va avanti di questo passo non ci sarà più di che discutere».


Fonzo e Allegra hanno quindi annunciato che i consiglieri del Pd «continueranno la loro battaglia in aula. Ma non basta: coinvolgeremo la città, le associazioni, i gruppi perché la destra sta rubando il futuro di tutte e di tutti».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL