Confagricoltura: «Decreto da 25 milioni le aziende colpite da emergenza peste suina»

Il 60% delle risorse è destinato alle aziende della produzione agricola e il 40% alle imprese del settore della macellazione e della trasformazione.

È stato firmato dal Ministro Patuanelli il decreto che disciplina i criteri per la concessione del Fondo che concede sostegni alla filiera suinicola, colpita dalle conseguenze della diffusione della Peste suina africana (Psa).

Il decreto, con una dotazione di 25 milioni di euro, è finalizzato a sostenere le imprese della filiera suinicola che hanno subito danni  per l’applicazione di misure di prevenzione, eradicazione e contenimento dell’epidemia di Psa e il blocco delle esportazioni dei prodotti trasformati, a partire dal 13 gennaio 2022 sino al 30 giugno 2022 e che siano ubicate in comuni assoggettati a restrizioni sanitarie.
 
Il 60% delle risorse è destinato alle aziende della produzione agricola e il 40% alle imprese del settore della macellazione e della trasformazione.
  
In particolare possono beneficiare del sostegno le piccole e medie imprese della produzione primaria e le imprese dei settori della macellazione e trasformazione di carni suine, colpite dalle restrizioni sulla movimentazione degli animali e sulla commercializzazione dei prodotti derivati, ubicate nei comuni assoggettati a restrizioni sanitarie indicati nel decreto, a cui si aggiungono  quelle che nel 2021 hanno utilizzato suini o carni suine provenienti dalle Regioni interessate dal provvedimento oppure hanno esportato carni suine o prodotti trasformati in Paesi extraeuropei nei quali è risultato impossibile esportare totalmente o parzialmente i salumi dall’Italia nel periodo in esame.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL